Una lavagna per tutti i gusti

3
669

 

Tra un po’ arriva la primavera e ci si prepara alle grandi pulizie e magari anche a cambiare un po’ il look della nostra casa!
Certo, i soldi da spendere non sono tanti, ma a volta basta poco per rendere un ambiente diverso con una piccola spesa.
Magari basta solo tinteggiare qualche parete e allora, perchè non decidiamo di osare e utilizzare la vernice lavagna? Si, avete letto bene. Esiste infatti una pittura, di diversi colori, che crea sulla superficie un effetto lavagna, sulla quale si potrà scrivere con i gessetti e, addirittura, avere anche un effetto magnetico.

spezielavagnamagn

Ma andiamo a conoscerla nel dettaglio
: la pittura lavagna è un prodotto acrilico/etone, antigraffio, che non lascia righe sulla parete, ci si scrive con i gessetti e si cancella con cassino di lana o semplice un fazzoletto scottex.
Insomma, una lavagna vera e propria adatta per la decorazione di ambienti interni e arredi, che renderà la vostra casa molto originale e  piacerà soprattutto  ai bambini, i quali si divertiranno ad “impiastricciare” i muri senza timore  esprimendo liberamente tutta la loro creatività.
Si può applicare sulle pareti, sulle porte, su pannelli in legno in MDF, cartongesso e oggetti vari. La pittura a lavagna inoltre, può essere integrata alla pittura magnetica ottenendo così un piano su cui, oltre a scrivere, si possono applicare anche  delle calamite.  Potrete acquistarla nelle ferramenta e nei colorifici oppure in diversi siti online come: BricoShop  JumboPaint  Twenga  ShopMania

Vediamo come si usa:
Pulite bene l’area da dipingere prima di iniziare. Riempire le crepe e i buchi (se ci sono!) con lo stucco.
Carteggiate con carta vetrata, soprattutto se si tratta di un mobile di legno grezzo (vedi Ikea!)
Passate una prima mano di primer, come la Cementite. E’ un prodotto che si usa per rendere liscia, uniforme e impermeabile la superficie e per coprire le venature del legno. E ‘di colore bianco e la trovate sempre nei colorifici o dal ferramenta.

Successivamente passate la carta vetrata a grana fine, lisciando il tutto ed eliminando bene la polvere.
Passate almeno due mani di vernice e dopo è necessario attendere 3 giorni prima di poterla utilizzare.
Per l’effetto magnetico utilizzate prima la pittura magnetica e poi la lavagna.

Come sempre, leggere attentamente l’etichetta della vernice ed eventuali altre istruzioni fornite con il prodotto.

Per chi ama le cose “naturali”, può anche farla in casa:
Ingredienti:
1 tazza di pittura murale lavabile acrilica all’acqua per interni ( di qualsiasi colore )
2 cucchiai di stucco per le fughe delle piastrelle non granuloso  ( va bene anche la malta )

Procedimento:
Applicare la pittura sulla superficie e lasciare asciugare la prima mano. Poi carteggiare con carta vetrata, eliminare la polvere e passare alle mani di pittura. Lasciare asciugare per circa 4h.  Per l’effetto magnetico aggiungere all’impasto iniziale Ossido di Ferro in polvere, che potrete trovare in qualsiasi ferramenta o negozio di Bricolage.

Ed ecco una serie di foto che potranno stimolare la vostra fantasia!

Rachele Masi

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

3 COMMENTI

  1. Ciao, complimenti per questo bellissimo post.
    Io ho un dubbio che mi assilla da un po’ di tempo: oltre alle lavagne magnetiche come quella da te descritta, su cui si possono applicare calamite, esistono (o si possono autocostruire) lavagne che sono magnetiche di per se stesse? Ovvero sopra le quali si possano applicare direttamente oggetti in ferro?
    grazie

    • Caro Marco, grazie per i complimenti.
      Non credo di aver capito bene e allora non so se potrò esserti utile, nel senso che se si applica la tinta magnetica e poi la vernice, la lavagna diventa magnetica e puoi attaccarci sopra qualsiasi oggetto in ferro che, naturalmente, non sia troppo pesante.
      Se invece non ho risposto alla tua domanda, ti prego di scrivermi di nuovo.
      Buona serata
      Rachele

Rispondi