Una tazza di tè verde.

Ultima modifica 10 Ottobre 2019

photoVivendo in Cina, non si può non entrare in contatto con la bevanda principe di questo paese, il Tè verde principalmente. Ogni Cinese che si rispetti viaggia con il suo contenitore con al fondo le sue foglie si Tè in infusione e sempre pronto ad aggiungere altra acqua calda.

Personalmente quando ho iniziato a provarlo (in ogni ristorante cinese il tè viene servito come bevanda di accompagnamento) non mi piaceva granché, poi ho iniziato a provarlo anche a casa comprando diverse miscele e adesso mi ritrovo a preparare la mia teiera di te verde quasi ogni giorno.

Qualche settimana fa, ho partecipato ad una lezione di “introduzione” al tè: esiste ovviamente tutto un mondo da esplorare in termini di miscele, fragranze, luoghi di origine, tradizioni molto antiche e il tutto si traduce nel trovare la miscela più adatta al proprio gusto e alle proprie necessità. Molto interessante è stato per me scoprire che uno dei tè che rientra nella TOP TEN dei tè Cinesi  è il Biluochun, un famoso tipo di Tè che cresce nella montagna Dongting, vicino il Taihu , il terzo lago più grande di Cina che si trova proprio qui a Suzhou.

Il Biluochun è famoso per la sua straordinaria fragranza e la leggenda racconta che la scoperta di questa pianta avvenne attraverso una donna che aggirandosi sulla montagna Dongting alla raccolta di piante di tè, raccolse questa pianta e non avendo più spazio nel proprio cesto, decise di mettere quest’ultima pianta in mezzo al suo seno. Il Tè mantenne il suo corpo caldo emettendo un forte aroma che sorprese moltissimo la donna che per prima lo definì un tè “spaventosamente fragrante”.

Successivamente durante la dinastia Qing, l’imperatore Kangxi fece un’ispezione intorno al lago Tai e il governatore locale Song Luo decise di offrirgli il famoso tè della zona. L’imperatore decise che il termine “spaventosamente fragrante”, non fosse un nome di classe sufficiente a definire quel tè per questo motivo decise di cambiare il nome in Biluochun, che letteralmente in cinese significa “Lumaca verde di primavera” perché le foglie essiccate di questo tè sembrano delle piccolissime lumache verdi.  Da quel momento in avanti, Biluochun divenne un tè ampiamente conosciuto e servito alla corte reale degli imperatori.

E’ estrema convinzione dei Cinesi che il Biluochun sia di aiuto alla propria salute. Se ci si sente stanchi, la teina presente nel tè vi darà energia rinfrescando la vostra mente, se avete brutti denti, il fluoro presente vi aiuterà a prevenire le carie, se state pensando di perdere peso, il Biluochun può aiutare il vostro metabolismo.

Come procedere all’infuso:

1 – Utilizzare una teiera di  ceramica

2 – Mettere 3-4 cucchiaini di Biluochun dentro la teiera .

3 – Aggiungere acqua a 80° e attendere per 3-5 minuti. L’acqua non deve essere più calda altrimenti brucerà  le foglie di tè e tutti i poteri antiossidanti andranno persi.

4 – Passati 3- 5 minuti, utilizzare il colino e servire il tè.

Gli esperti definiscono il Biluochun, un tè dall’aroma intenso ed elegante con un retrogusto dolce e fruttato.

Lu Tong (795-835 A.D) – trans. Steven R. Jones 2008

Seven Bowls of tea

The first bowl moistens my lips and throat;

The second bowl breaks my loneliness;

The third bowl searches my barren entrails but to find there in some five thousand scrolls;

The fourth bowl raises a slight perspiration and all life’s inequities pass through my pores;

The fifth bowl purifies my flesh and bones;

The sixth bowl calls me to the immortals.

The seventh bowl could not be drunk, only the breath of the cool wind raises in my sleeves.

Where is Penglai Island, Yuchuanzi wishes to ride on this sweet breeze and go back.

 Daniela Marzari

Rispondi