Verdure essiccate per il soffritto

Ultima modifica 29 Settembre 2016

 

In questo periodo chi ha la possibilità di coltivare un piccolo orticello, magari anche sul balcone, si trova il cestino pieno di profumi e odori: carote, cipolla, sedano, aglio…

Insomma i classici “odori” per il soffritto che possiamo congelare oppure essiccare.

L’essiccazione è un metodo naturale che ci permette di conservare diversi prodotti, appunto verdure, ma anche frutta.

E’ un metodo praticato sin dall’antichità, sottrae l’acqua agli alimenti riducendone il contenuto ad una piccola percentuale e permettendo così la loro conservazione.

Ci sono metodi naturali come l’esposizione al sole, adatto a chi abita in zone con clima particolarmente caldo, oppure ci si può aiutare con il forno o ancora si trovano anche degli essiccatori per uso casalingo.

Io ho fatto il mio acquisto e subito mi sono messa all’opera preparando il misto odori per il soffritto.

Ingredienti:

  • carote
  • sedano
  • cipolla
  • aglio

Preparazione:

lavate e pulite con cura tutte le verdure, asciugatele bene, tagliatele il più sottile possibile e poi trasferitele su un foglio di carta forno, se non avete un essiccatore potete farlo anche utlizzando il forno.

E se avete l’essiccatore seguite le istruzioni del vostro apparecchio,  sono dotati di un termostato che vi permette di scegliere la temperatura e la durata.

 

Comunque controllate le verdure sino a che non si sono seccate del tutto, al tatto sembreranno “carta”.

Io le uso per il soffritto per preparare la salsa, per aromatizzare il fondo di un arrosto, per un brodo di verdura, insomma tutto sta ad iniziare e poi il mondo dell’essiccazione vi catturerà.

Donatella Bartolomei

 

Rispondi