Vertigini e debolezza in gravidanza: quali rimedi adottare

Ultima modifica 10 Novembre 2015

Durante il periodo che precede la nascita del bambino, le future mamme possono conoscere alcuni piccoli disturbi, che possono andare dalla normale sensazione di debolezza fino a veri e propri dolori muscolari dovuti al progressivo ingrossamento della pancia. Molte donne poi avvertono alcuni disturbi molto comuni, come la comparsa di fastidiosi capogiri e vertigini, spesso in concomitanza con sensazioni di spossatezza. In alcuni corsi preparto l’ostetrica e gli altri operatori specializzati aiutano la donna in dolce attesa a lenire il dolore e riscoprire il benessere.

capogiri gravidanza

Debolezza in gravidanza

Ovviamente ciascuna donna vive questi fastidi in modo differente e personale: si possono manifestare come giramenti di testa temporanei oppure come ripetute sensazioni di vertigine, nausee o momenti di debolezza, che possono portare fino allo svenimento. In particolare, questi disturbi si manifestano soprattutto nei primi tre mesi di gravidanza e sono direttamente correlati ai mutamenti del fisico della donna.

Giramenti di testa e svenimenti sono causati principalmente dal fatto che, in gravidanza, la pressione sanguigna della donna subisce un abbassamento dovuto alla più limitata quantità di sangue che raggiunge il cervello. A sua volta, tale abbassamento è legato all’azione degli ormoni, all’incremento del peso del nascituro e all’afflusso di una consistente parte del sangue verso il bambino. Nell’ultima parte della gravidanza, infatti, il bimbo – con il suo peso consistente – fa in modo che l’utero ponga una particolare pressione sulla vena cava dell’addome, ostacolando in parte la circolazione sanguigna. Questo provoca nella donna palpitazioni e una sensazione di affaticamento.

Le donne in gravidanza possono utilizzare alcuni accorgimenti per combattere questi fastidi, per esempio mettendosi in posizione sdraiata e alzando le gambe. Questo gesto, infatti, aiuta il sangue a fluire al cervello. Un’altra accortezza è quella di mettersi sdraiate sul fianco sinistro, in modo tale da limitare l’azione di pressione dell’utero sulla vena cava. Ovviamente si consiglia anche di slacciare gli abiti più stretti e scomodi. Per agevolare il corpo a mantenere i normali livelli di pressione e sconfiggere il senso di spossatezza, alle donne in dolce attesa vengono solitamente prescritti degli integratori vitaminici (generalmente è lo stesso ginecologo a consigliarli, una volta verificato lo stato di gravidanza). I medici raccomandano inoltre di bere abbondanti quantità di acqua, seguire un regime alimentare vario e che preveda abbondanti porzioni di frutta e verdura e spuntini semplici e frequenti, ma poveri di grassi.

Le donne in gravidanza possono contrastare vertigini e mal di testa anche attraverso l’esercizio fisico: praticamente tutti i corsi preparto prevedono attività che aiutano le future mamme a mantenersi in forma e che sono pensate appositamente per il loro fisico. In particolare, molti corsi propongono attività come il pilates, lo yoga, l’acquagym o la danza del ventre, con esercizi che richiedono minori sforzi rispetto a quelli normalmente svolti in palestra. Ovviamente, si tende a non affaticare in modo eccessivo il corpo, prediligendo movimenti lenti, che favoriscono la presa di coscienza del proprio fisico da parte delle donne. Inoltre, alcuni esercizi consigliati hanno l’obiettivo di tonificare i muscoli più coinvolti dalla gravidanza.

Chiaramente, da queste discipline sono banditi i movimenti bruschi, che invece possono facilitare la comparsa di vertigini e mal di testa. Se, nonostante tutte le accortezze, tali disturbi persistono, occorre consultare il proprio ginecologo, per verificare che tali fastidi siano solo passeggeri ed eventualmente iniziare ad assumere degli integratori pensati appositamente per il proprio disturbo.

È importante fare esercizio fisico e mantenersi in forma durante la gravidanza. Consulta Ok Corso Preparto per trovare il corso preparto più adatto alle tue esigenze.

A cura di: Ufficio Stampa Ok Corso Preparto

Rispondi