Dimmi che volto hai, ti dirò quale velo indosserai!

Ultima modifica 6 Novembre 2015

b0386097b17a6307f66264af9d9ff95fAlcuni dicono che ci sono due tipi di spose: le spose da velo e le spose da acconciatura.
Queste ultime preferiscono che venga messo a fuoco il loro taglio di capelli e sono molto contente di accennare un velo per poterlo rimuovere subito dopo la cerimonia. D’altra parte, le spose da velo vogliono mantenerlo per tutto il ricevimento. Infatti vedono l’acconciatura come un aspetto secondario: è necessario solo come supporto per aiutare ad evidenziare il loro velo. Non importa in quale categoria pensate di rientrare voi, vi consigliamo di scegliere un velo ed una acconciatura che meglio mettano in evidenza il viso.
Durante la ricerca  dello stile del vostro velo, una buona regola da tenere a mente è “gli opposti si attraggono”.
Se siete abbastanza fortunati da avere un viso ovale o a forma di diamante, complimenti – sei perfettamente simmetrica, le scelte sono illimitate, a patto che completino il vostro abito, la scollatura e le proporzioni.
Un viso tondo e pieno beneficerà di un velo che scende lungo i lati del viso, riuscendo così a restringerlo. 
Un viso squadrato ha bisogno di morbidezza. Incorniciando il viso aiuterete a rilassarne i contorni e un velo più lungo funzionerà meglio di uno corto e largo.
Ad ogni modo, molti considerano una mascella forte un segno distintivo e la sposa sicura di sè non vorrà nascondersi.
Se avete un viso oblungo, integratelo con un po ‘di larghezza. Cercate un velo a cascata. Evitate pettinature troppo alte, che non faranno che far sembrare il vostro viso ancora più allungato.
Se il vostro viso invece è forma di cuore o triangolare, vi consigliamo di aggiungere larghezza alla mascella. Dal momento che la maggior parte dei veli saranno troppo pieni per voi, la scelta migliore è per un velo dove la larghezza si presenta dietro la scollatura.
Anche un viso rettangolare beneficerà di un velo morbido. Non abbiate paura di provare veli più voluminosi, che renderanno il vostro viso più simmetrico.
Roberta Pollici Torresan

Rispondi