Cinque modi per “giocare” fuori casa

0
1510

Ultima modifica 10 Novembre 2015

 

giochi sexyLo confesso, odio la routine, soprattutto in quei giorni in cui si torna dal lavoro o dalle commissioni e il divano, con un film, sembra l’unica alternativa, o in quei giorni in cui si hanno entrambi così tante cose da fare, che la sensualità va a farsi un giretto da un’altra parte.

Allora, ho raccolto per voi un po’ di idee per “giocare” insieme, fuori contesto, in quei momenti sbagliati che a volte sono proprio il momento giusto. Prendete appunti, giocate e poi fatemi sapere come è andata.

 1.       Non tutto è come sembra

Sei a cena, nella pizzeria sotto casa o in un ristorante carino, indossi una gonna non troppo corta o un abito da brava ragazza. Poi, mentre state scegliendo se prendere l’antipasto misto, e non ci sono camerieri intorno, lo guardi come sai fare tu e gli sussurri: «non ho messo gli slip».

Puoi continuare il gioco anche per tutta la sera, sussurrandogli di volta in volta quel che ti viene in mente di fare, per proseguire la serata.

2.       Segreti di coppia

Sei fuori con lui, magari siete andati a fare shopping, o a vedere per la terza volta le mattonelle nuove per il bagno. Mentre guardi i campioni, ti irrigidisci, sospiri, fai un mezzo sorriso assorto. Il commesso ti guarda interrogativo e, magari, gli dici che vuoi rivedere quelle di prima.

Lo sapete solo tu e lui. Tu, che hai un bullet vibrante nella tasca interna del perizoma, lui, che ha il telecomando in tasca.

 3.       Giochi di ruolo

Hai presente i tuoi amici nerd che giocavano a essere guerrieri e maghi? Voi no, voi fate un altro gioco.

Stasera sei una ricca nobildonna e lui è il gigolò che hai assunto per farti compagnia. Oppure, lui è il facoltoso imprenditore e tu la segretaria infatuata che desidera solo compiacerlo. Dettate voi le regole del gioco (meglio averle decise prima, per evitare fraintendimenti) e giocate sia fuori, sia in casa, fino a quando uno dei due non vuole tornare alla quotidianità. Si spera, più appagato.

4.       Quell’audacia inaspettata

Siete al cinema. Buio in sala, popcorn di ordinanza e una scusa per abbracciarvi un po’. Se non ha la giacca in grembo, puoi sempre chiedergli di tenere la tua. Poi, una tua mano scivola sotto la giacca e lo stuzzichi un po’, quel tanto che basta per fargli aspettare con impazienza il dopocena. Si raccomandano film dalla trama non troppo articolata.

5.       Il segreto è il ricordo

Per tutti i passanti, ti sei solo chinata leggermente per guardarti nello specchietto di un motorino, mentre rimetti il gloss. Se il tuo lui ha buona memoria e un certo spirito di osservazione, ha riconosciuto il ricamo della catsuit che il tuo movimento ha scoperto e il gloss al peperoncino, che più tardi potrà donare alle sue labbra e alle sue parti intime delle sensazioni meravigliose.

Peccato, forse lo shopping finirà un po’ prima, oggi.

Bene, per oggi è tutto. Ora fate le cattive e andate a giocare.

Giovanna Modoni  Rosso Limone

Rispondi