A Parma: I musei del cibo

0
924

Ultima modifica 23 Aprile 2015

Amanti della buona cucina, dei piatti realizzati con ingredienti semplici e genuini, attenti alla provenienza dei prodotti, a voi che non vi accontentate di riempire semplicemente la pancia ma di mangiare con gusto, sono in programma a Parma una serie di eventi enogastronomici che si svolgeranno nei week end.

I Musei del Cibo, circuito museale dedicato al Parmigiano Reggiano, alla Pasta, al Pomodoro, al Vino, al Salame di Felino e al Prosciutto di Parma, propongono un’esperienza divertente e unica alla scoperta della cultura del Made in Italy agro-alimentare.

ProvaMusPer Sabato 25 prevista l’apertura straordinaria di tutti i Musei del cibo: Il Museo del Parmigiano di Soragna, quello del Pomodoro e della Pasta che sorgono all’interno della grancia benedettina di Giarola (Collecchio), il Museo del Salame nel castello di Felino ed il Museo del Prosciutto.

Domenica 26 il Museo del Prosciutto a Langhirano alle ore 16,00 propone Prosciutto LAB, progetto a
cura dell’Associazione culturale “L’Osservatorio Gastronomico” con il patrocinio del Master COMET dell’Università degli Studi di Parma. Prosciutto LAB è una visita accompagnata all’interno del Museo, alla scoperta del processo produttivo dei prodotti, dal suino ai salumi, un evento che svelerà tutti i segreti per riconoscere e apprezzare un buon prosciutto.

All’interno del percorso previsto anche un laboratorio polisensoriale con degustazione guidata.

La scelta della sede del Museo del Parmigiano non è casuale, il Foro Boario, situato fra il centro storico di Langhirano e il torrente Parma, prossimo al centro e ai principali prosciuttifici storici, ha consentito il recupero funzionale di una struttura legata alla vita economica di questa terra, nel passato infatti la costruzione era centro di mercato e di lavorazione dei prodotti legati all’attività agricola della zona.

piatto_berkel_tnIl percorso, viaggio tra contemporaneità e tradizione, dura all’incirca 2 ore, ha un costo di 20,00 a persona, comprensivo della degustazione e della visita al Museo.

La prenotazione è obbligatoria, noi de #lenuovemammeParma vi consigliamo di farlo il prima possibile chiamando al Parma Point 0521-931800.

Valentina Villino

Rispondi