Aiuto! Il mio bambino fa sesso!!!

Ultima modifica 20 Giugno 2019

Non è possibile. Il mio bambino… Fa sesso!?!?

Ecco un’alto step della fase della crescita.
Argomento scottante per antonomasia, scabroso, tabù, difficile da affrontare senza cadere in vicoli tortuosi che rischiano di provocare effetti collaterali non desiderati.
Già dalle elementari le istituzioni cercano di dare un aiuto, organizzando degli incontri di “educazione sentimentale” nei quali si accenna all’anatomia dei genitali maschili e femminili ma che spesso provocano nei genitori perplessità o addirittura pesanti lamentele.

sesso- adolescenti
L’argomento viene ripreso nelle medie e qui con gli ormoni già in subbuglio a volte c’è proprio una rivoluzione durante questi incontri con domande che ti fanno capire che la fantasia di questi giovani uomini e donne gli fa immaginare cose a volte veramente assurde.

Nell’era del digitale, dove ogni informazione è alla portata di chiunque, vogliamo davvero infilare la testa nella sabbia e dire ai nostri figli che i bambini li porta la cicogna??

L’età del primo rapporto sessuale si è notevolmente abbassata e a volte con semplici domande si capisce che ne sanno più di quel che immaginiamo i nostri bimbetti adolescenti.
Quando poi il tuo ragazzo/a ti racconta cosa succede in discoteca, come si approcciano tra ragazzi a votare c’è davvero da rabbrividire per la mancanza di educazione si.. Ma affettiva e a volte anche igienica.

È inutile pensare che mai a me, mai a mio figlio.
Le malattie che si possono prendere con un rapporto sessuale non protetto sono numerose e alcune non curabili, lo sappiamo tutti, quindi visto che il detto “meglio prevenire che curare” è un saggio modo per condurre una sana vita, perché non spiegare ai nostri figli quali siano le basi di una relazione sentimentale e i criteri per una possibile vita sessuale, senza false vergogne ne retorica. Semplicemente perché vi assicuro che, anche il vostro bimbo, volenti o no, prima o poi “lo farà”.

Fate in modo che vada incontro a questo momento in modo consapevole sia dell’atto fisico che di quello che comporta sentimentalmente perché il primo amore non si scorda mai, dategli gli strumenti cognitivi e materiali per affrontarlo in sicurezza.

Se voi per primi non ne parlate serenamente non lo faranno neppure loro, e non saprete mai a che punto del cammino si trovano.

Ognuno ha la sua sensibilità, il suo senso del pudore, ma a volte amici e compagni inventano storie che diventano leggende metropolitane che possono fare paura.
Infondo la sfera sessuale è una grande parte di noi, come gli abbiamo insegnato a camminare, mangiare, andare in bicicletta .. Perché non insegnargli che non deve avere vergogna di queste pulsioni e come fare per gestirle con una buona educazione sentimentale alla base di tutto.

Sara Mazzoleni

Rispondi