Alimentazione estiva sana e golosa per i bambini: cosa non può mancare

0
538

L’alimentazione conta tantissimo affinché il nostro corpo rimanga in salute, soprattutto quando si tratta di bambini, e soprattutto in periodi molti faticosi e spossanti come l’estate.
A tal proposito, interviene la dottoressa Elvira Verduci a spiegarci quanto sia importante curarla e quanto sia necessario stabilire una sorta di “tabella di marcia” per i pasti giornalieri.
Secondo la dottoressa, infatti, i pasti quotidiani estivi per i bambini dovrebbero essere 4, con una suddivisione a livello calorico pari al 20% per le colazioni, al 40% per i pranzi, al 10% per le merendine pomeridiane e infine al 30% per la cena. Suddividendo così i pasti, l’organismo del bimbo è in grado di affrontare gli sforzi contando sempre sul corretto fabbisogno energetico.

cibo estate bambini

Dalla colazione alla cena: consigli utili

Proseguendo il discorso accennato durante l’introduzione, i consigli della dottoressa Verduci non terminano e anzi proseguono, stabilendo anche gli alimenti indicati per i bambini ed il periodo estivo.
Nello specifico, la colazione – pur dovendo coprire massimo il 20% del fabbisogno calorico – deve comunque essere sostanziosa. Questo per dare la giusta carica. Meglio optare dunque per cibi come il latte, le fette biscottate, le spremute e ovviamente la frutta.
A pranzo, invece, largo ai pasti completi e più sostanziosi, da alternare alla cena: dunque piatti di pasta e secondi a base di carne o pesce.
Anche le verdure sono importantissime come contorno, così come è importante la loro cottura: meglio optare per quella a vapore. Infine, bisogna bere sempre tanta acqua.

L’alimentazione sana parte dalla lista della spesa

Un’alimentazione sana parte sempre da una lista della spesa che sia compilata in modo intelligente. In modo da evitare di confonderci al supermercato o di dimenticarci dei cibi fondamentali, magari sostituendoli con alimenti non adatti.
Ed ecco che, per fare attenzione quando la compilate, vi farà sicuramente comodo poter contare su vari volantini sconto, in modo così da risparmiare sulla spesa. Ma il vostro impegno non termina qui: una volta fatta la lista ed acquistati gli alimenti consigliati, esistono altri dettagli che vi sarà utile conoscere.

Bambini e alimentazione estiva: altre dritte

Alle volte i bambini rifiutano il cibo dimostrando un po’ di inappetenza: non preoccupatevi, perché ciò dipende dal caldo. Cercate di rimediare nutrendo il bimbo con alimenti liquidi come il latte, o semi-liquidi come gli yogurt alla frutta.
E se il bambino rifiuta di finire un pasto, cosa fare?

La regola è non forzarlo mai, perché potreste traumatizzarlo. Meglio cercare di realizzare piatti che siano accattivanti, freschi, colorati e mai pesanti per la digestione del bambino.
Alle volte, poi, capita che un bimbo cominci a dire di no agli alimenti che fino al giorno prima adorava. Quando ciò accade, il consiglio è di variare l’alimentazione e di virare su altri alimenti.

Infine, mai rinunciare alla prima colazione.

Va da sé che una soluzione che vale in tutti i casi sono i piatti a base di frutta e di verdura, che consentono anche di integrare una bella dose di liquidi.

Mamma di due bellissimi bambini, amante della vita. Adoro leggere e passo la maggior parte del mio tempo a girovagare in rete, alla ricerca di qualche cosa di interessante.

Rispondi