L’ aria pulita di New York

0
354

Ultima modifica 11 Novembre 2015

Aria di New York

La città di New York ha l’aria più pulita degli ultimi cinquanta anni. Ad attestarlo sono i rilevamenti con cui l’amministrazione cittadina sorveglia ogni giorno i livelli di inquinamento. Negli ultimi cinque anni il livello di diossido di sulfuro è diminuito del 69 per cento e l’inquinamento da fuliggine del 23 per cento.

Sono risultati che si devono alla progressiva eliminazione degli oli combustibili più nocivi e al programma “Clean Heat” che ha portato oltre 2700 degli edifici più inquinanti ad adottare in anticipo le modifiche strutturali che diventeranno obbligatorie nel 2030.

Per l’ex sindaco Michael Bloomberg si é trattato di un successo che è arrivato nella fase finale del suo terzo mandato, premiando anni di investimenti pubblici e impegno personale. “New York ha l’aria più pulita di ogni altra grande città degli Stati Uniti” – ha commentato l’ex sindaco – “grazie al fatto che i suoi abitanti hanno operato assieme a tal fine”. E’ la diminuzione dei gas nocivi che spiega perché dal 2008 si è registrato un calo del 25 per cento dei decessi da inquinamento ovvero causati dall’inalazione di particolari sostanze chimiche che danneggiano i polmoni e la circolazione del sangue. “Ciò che colpisce – osserva Eddie Bautista, direttore dell’Ong “Enviromental Justice Alliance” – “è come alcune delle zone più povere di New York sono quelle dove vi sono state le riduzioni maggiori di inquinamento, come Nord Manhattan, Nord Queens e Sud Bronx”.

Noi speriamo che tutto ciò sia un modello da esportare anche in Europa e in Italia.

Paola Lovera

Rispondi