Bartali: giusto tra le Nazioni

0
368

Ultima modifica 28 Dicembre 2016

bartaliIl grande campione Gino Bartali è stato riconosciuto Giusto tra le nazioni da Yad Vashem, il sacrario della Memoria di Gerusalemme per aver aiutato gli ebrei perseguitati in Italia.
Come? Nascondeva i documenti nella sua bici, nel manubrio e nella sella, salvando così ottocento persone.

Nel corso dell’occupazione tedesca in Italia infatti, in particolare tra il settembre 1943 e il giugno 1944, fece parte di un’associazione i cui leader sono stati il rabbino di Firenze Nathan Cassuto e l’arcivescovo della città cardinale Elia Angelo Dalla Costa.
Yad Vashem ha infine annunciato che in onore del campione della due ruote si terrà una cerimonia in Italia in una data ancora da stabilire.

Un grande, nello sport e nella vita

Potete leggere l’articolo completo su Yadvashem , dove vengono spiegate le motivazioni della nomina.

 

Rachele Masi

Rispondi