Mia cara Bea… ma che davvero davvero? #Fertilityday

Ultima modifica 14 Ottobre 2019

Beatrice Lorenzin, maturità classica, è ministro della salute.
La suddetta ministra è in carica da diversi anni, dapprima con il governo Letta e successivamente con l’attuale governo Renzi.
Ha scelto il 22 Settembre per promuovere il #fertilityday. Non si tratta di fertilizzanti per l’agricoltura bensì di “fertilità umana”.

 “la bellezza non ha età (cosa c’entra mi chiedo io…) la fertilità si “.

Leggendo questo slogan mi viene da pensare che anche la stupidità non ha età e lo dimostra il fatto che la ministra offende almeno 3/4 delle donne Italiane con questa iniziativa, e ne indigna la totalità.

ferilityday2

Vi spiego il mio punto di vista:
ammetto d’essere prevenuta nei confronti della ministra che praticamente ha eliminato la tanto promossa “prevenzione” (sto parlando di salute) dal momento in cui ha deciso che per fare esami di controllo (per esempio io ho 43 anni e gradirei fare esami del sangue almeno una volta ogni due anni per prevenire qualsiasi malattia ..) TU ITALIANO devi PAGARE.

Ed ecco che ogni campagna di prevenzione sparisce perché:
Se stai per morire lo stato ti offre un bel prelievo del sangue dal momento che si nota proprio che stai male e che sei più di la che di qua.
Se hai solo il sospetto di star male, senza sintomi evidenti ad occhio nudo, devi pagare, anche se hai già pagato di tasca tua tutto quello che la sanità non ti offre più.
Bene. Adesso la Bea nazionale ci dice che stiamo perdendo tempo, facciamo troppi Happy Hour.
Lei ci immagina carichi di soldi a spassarcela come Paris Hilton a Las Vegas.
Crede che le nostre giornate si dividano fra la scelta del mascara e quella della prossima spa dove andarci a coccolare con un bicchiere di bollicine in mano.

Imbecilli quarantenni che non siamo altro! Vogliamo darci una mossa a far figli?

lorenzin

Bea, senti, non ti offendere .
Ritira sto #fertilityday che sei ancora in tempo.

Siamo precarie, perennemente in cerca di lavoro, le aziende chiudono, se rimaniamo incinte il datore di lavoro ci detesta, e probabilmente ci lascia anche a casa e di lavoro ce ne dobbiamo trovare un altro. La maggior parte di noi non riesce ad arrivare a fine mese.
E dimentichi chi non ha stabilità sentimentale, chi non è sano…
Chi magari sta bene economicamente ma fa scelte di vita diverse.
Ma soprattutto dimentichi chi i figli proprio non riesce ad averli, e credimi, sono davvero tante.

O vi mettete d’accordo fra ministri e ci fate star bene economicamente invece di pensare unicamente a voi stessi  oppure per favore non fate queste figure…
Ci sono donne che hanno studiato con grande sacrificio per diventare qualcuno, per laurearsi o per lavorare duramente. Ci si sposa tardi perché non si hanno i soldi anche se la volontà c’è.
I figli costano tantissimo. Io ne ho due e ne so qualcosa.

E poi , cara Bea, tu hai avuto due gemelli l’anno scorso e sei del ’71. Mica di primo pelo eh?
Bea, tu hai avuto vita facile. Maturità classica = ministro della salute ….. Dov’è la connessione?
Ho un’amica laureata in medicina = impiegata d’ufficio.
Giochiamo a tetris o gestiamo un paese?
Ma davvero da quelle poltrone non vi rendete conto di come si vive veramente?
Davvero una volta che vi ci sedete sopra si annebbia qualunque cosa?
Ma non era Mussolini che usava più o meno lo stesso slogan?
Torniamo indietro o andiamo avanti?
Fatecelo sapere al più presto. Grazie

Rispondi