Buon compleanno Corrado!

Ultima modifica 20 Maggio 2013

Più di un imitatore, più di un comico, maestro indiscusso della satira politica, giornalistica, religiosa e dello spettacolo.
Emilio fede, Antonello Venditti, Giulio Tremonti, Fausto Bertinotti, Vittorio Sgarbi, Romano Prodi, Francesco Rutelli, Walter Veltroni e Gianni Funari sono alcuni dei personaggi dei quali riesce sempre a coglierne a pieno le caratteristiche!
Naturalmente sto parlando di Corrado Guzzanti!

Nel 1988 lavora nella redazione del programma televisivo “L’araba felice” di Antonio Ricci, poi passa a “Non-stop III” di Enzo Trapani e a “La TV delle ragazze”, iniziando un felice sodalizio con Serena Dandini che lo vorrà nel suo gruppo comico per moltissimi anni!
Lavorano insieme anche in altri programmi: “Tunnel” “Maddecheao’ – Come secernere agli esami”, Pippo Chennedy Show” e “L’ottavo nano” dove nascono i suoi personaggi più famosi: l’adolescente Lorenzo, il regista Rokko Smithersons, il santone Quelo, la conduttrice tv Vulvia, il gerarca fascista Barbagli, il poeta Brunello Robertetti e il dipendente di psicofarmaci Livore.

Ma la sua versatilità lo porta ad intraprendere tante altre strade: Corrado è cantante, scrittore, regista.
Negli anni ’90 esce l’album “Sopravvoliamo”, titolo della colonna sonora che lui e gli altri suonavano all’inizio di ogni puntata di “Avanzi”.
Scrisse anche un libro con tutte le sue battute più famose di Rokko: “Il libro de Kipli”, replicato poi con “… La seconda che hai detto!”, “Big Book” e tanti altri.
Nel 2006, infine, ha diretto il film Fascisti su Marte, ottenendo una candidatura al David di Donatello per la migliore canzone originale.
Quattro anni dopo, recita nel film di Carlo Mazzacurati La passione (2010) con Stefania Sandrelli.

E’ sempre stato un personaggio”scomodo” nella Tv e questo spiega il perchè della sua scarsa presenza sugli schermi televisivi!
E non sapete quanto mi rattristi questa cosa…

Approfitto oggi per fargli i miei più cari auguri per i suoi 48 anni, perchè è un artista che amo moltissimo e…lasciatemelo dire…anche un gran FIGO!!!

E, visto che qui a Roma siamo in periodo elettorale, vi lascio con questa frase tratta Da Il libro de Kipli, 1992:

« Se i partiti non rappresentano più gli elettori… cambiamoli questi benedetti elettori! »

Rachele Masi

Rispondi