Cambiare il pannolino è più facile con Huggies

0
623
huggies

Ultima modifica 2 Settembre 2016

Cambiare il pannolino ad un bebè, le prime volte almeno, può essere davvero un’esperienza complicata, pensate di no? In tal caso non sono d’accordo con voi! Vi racconto la mia di esperienza.

Un paio di anni fa una delle mie migliori amiche è rimasta incinta, avevamo solo 22 anni, la notizia della sua gravidanza è arrivata come un fulmine a ciel sereno, ricordo bene quel momento, eravamo sedute in un bar per prendere il solito caffè pomeridiano, era estate, faceva molto caldo e noi come sempre scherzavamo e ci lamentavamo delle date degli appelli della sessione estiva.
Parlando e ridendo la conversazione si blocca, un minuto di silenzio, ci guardiamo e lei sorridendo mi dice:
“Vale, ti devo dire una cosa, sono incinta!”

A una frase del genere cosa rispondere?! Incinta? Come? Stai scherzando? Abbiamo solo 22 anni! Chi lo sa come si trattano i bambini? Fino a ieri la nostra vita era solo università, viaggi, serate con gli amici!

Lei oggi ha una bambina, vi assicuro che è bellissima… la prima volta che l’ho vista in braccio a lei ho pianto nel vedere la cura con cui la teneva, lo sguardo che aveva, sembrava fosse sempre stata Mamma… Un giorno mi chiama e mi chiede: “Vale, ho bisogno di un favore enorme, è un’urgenza, potresti restare tu con la bimba?”

Io: “Ma non sono sicura di esserne capace, è una grande responsabilità…”

Insomma dopo 20 minuti di telefonata non potevo che dirle di si. Sono andata a casa sua, la principessina aveva appena finito di mangiare, la prendo in braccio, la coccolo un pò, lei ride e la mia amica esce di casa.

Me la sono cavata abbastanza bene per la prima ora, la bimba mi conosceva, mi aveva già vista centinaia di volte, fin quando non inizia a piangere, bene…non poteva avere già fame, non vorrà mica essere cambiata??!!

Gente, il panico… Come si fa? ho visto centinaia di volte la mamma cambiarla ma adesso toccava a me, come fare? Chiamo l’unica persona che in quel momento poteva aiutarmi, mia madre!!! Non avevo idea di dove mettere le mani e a questo punto speravo vivamente fosse pipì, mangiando solo latte non osavo immaginare cosa trovarmi una volta aperto il pannolino…

A saperlo mi sarei affidata ai nuovi Huggies® Bebè che con il loro indicatore di pipì ti dicono quando è giunto il momento di cambiare il pannolino: basta controllare se le due striscette poste sul fronte del pannolino hanno cambiato colore! Ebbene sì gente, i pannolini Huggies Bebè per aiutare i neo-genitori o le baby-sitter incapaci come me, hanno ideato questo sistema per togliere ogni incertezza su quando è il momento del cambio e far sì che la pelle del bimbo sia sempre asciutta e pulita.Ho scoperto poi, con piacere, che il nuovo Huggies Bebè è dotato di un innovativo sistema di protezione Pupù-Stop composto da una speciale barriera cattura pupù posta sulla parte posteriore del pannolino, che trattiene le fuoriuscite anche quando il bebè è sdraiato e da un rivestimento interno traforato che garantisce un’assorbenza molto più veloce.

Che dire, menomale che oggi esistono pannolini così!!!

Per tutte le mamme interessate alla nuova linea di pannolini Huggies Bebè, potete richiedere il vostro campione omaggio collegandovi al seguente link

Articolo Sponsorizzato

Rispondi