Cenerentola il film Disney che fa sognare

Ultima modifica 17 Luglio 2018

Non delude affatto le aspettative il nuovissimo film della Disney Cenerentola che sta per uscire in tutte le sale italiane il 12 marzo prossimo.

cenerentola

Un film che ha tutti gli elementi per far sognare grandi e piccini: favola, speranze, bellezza, magia, incanto, emozioni, e tanta brillante polvere magica!

Ella è la protagonista, interpretata da Lily Jame, una semplice ragazza di campagna che si ritrova orfana nella sua grande casa di famiglia e in compagnia della perfida matrigna.

cenerentola

“Mamma, ma non è poi così tanto brutta come nella favola, anzi, è proprio una bella donna!” rimarca la mia Miriam alla prima visione dell’attrice Cate Blanchett, fasciata dal sua abito con il corpetto strettissimo, la gonna a campana ampia e sontuosa ed il cappellino con veletta sugli occhi. Ed ha ragione. E’ splendida nel ruolo della cattiva, un po’ malinconica.

E come nella favola che conosciamo tutti, giusto con qualche piccola rivisitazione, la storia va avanti, coinvolgendo tutti. Penetrando nei ricordi di ciascuno di noi. Incarnando quello che ha sempre vissuto nella nostra fantasia di bimbe. Facendo riaffiorare speranze, sogni e pensieri che ciascuna di noi, nel nostro cuore, ha da sempre fatto. Sempre.
E che forse, abbiamo messo fin troppo da parte, per lasciare spazio alla realtà.

Sii gentile e abbi coraggio” è il leitmotiv che percorre tutto il film, sin da quando Ella saluta per l’ultima volta la propria mamma, fino a quando arriva all’altare con il suo bel principe Richard Madden.

cenerentola

Qui si delinea una figura femminile nuov.  Dalla remissiva Cenerentola, facilmente manipolabile, di cui non abbiamo mai avuto una visione introspettiva, ora sappiamo che è una ragazza forte, che sopporta pur sapendo che quello che sta subendo dalle sorellastre e dalla matrigna, non è giusto, che sa affrontare la vita a viso aperto, a testa alta, consapevole delle proprie potenzialità e senza vittimismo, che aspetta il momento giusto, quello della rivalsa, che viene cercato in tutti i modi, nonostante gli intralci.
Un nuovo modello acqua e sapone (finalmente! … senza fare riferimenti espliciti a “quell’altro” modello…)

E poi si delinea la figura del principe. Non il solito belloccio che arriva sul suo cavallo bianco, ma un uomo che sa tener testa al proprio adorabile padre, che sa quel che vuole e che affronta tutti pur di ottenerlo, anche il Gran Duca in persona.
E’ un uomo che ascolta attentamente le parole di quella ragazza sconosciuta, incontrata casualmente nella foresta: “Se una cosa è così che la fanno tutti, non è detto che debba essere fatta per forza” (o qualcosa di simile!) ed è questo che lo spinge a rivedere molte delle posizioni prese.

“Quale scena avete preferito, bimbe?”
Miriam: “Quella quando Ella e il principe si conoscono per la prima volta, c’erano due cavalli!”
Melania: “Quando Cenerentola e il principe ballano e poi alla fine si baciano! E tu, mamma? Cosa ti è piaciuto?”
“Quando la fata ha trasformato il vestito di Cenerentola, fantastico!”
Miriam: “E’ vero mamma, era tutto bello!”
“Siete contente bimbe?”
Miriam: “Sì, sono così felice e emozionata… come quando mi sono fatta i buchi alle orecchie!”

Un film che rimane nel cuore, un vortice di emozioni che ti prende e non ti molla facilmente.
Adatto a tutte le età.

Rispondi