Chi vuole un abbraccio?

0
651

DSCN8858

Della casa editrice Sinnos e del suo importante lavoro sociale e culturale vi ho parlato qualche tempo fa, presentando il meraviglioso La prima volta che sono nata. Gli appassionati dovrebbero avere ormai un occhio di riguardo per la collana “I tradotti – degli altri quello che ci piace di più” perché in pochi mesi ci ha offerto una serie di piacevolissime chicche. Valore aggiunto, l’utilizzo per la stampa delle font leggimi! e leggimiprima (quest’ultima in tutto maiuscolo), appositamente studiate per agevolare la lettura dei bambini.

 

DSCN8859
Chi vuole un abbraccio? è la dolce storia di un padre e del suo cucciolo, ma anche un tenero vademecum sulla gentilezza. Papà orso, infatti, vuole trasmettere all’orsacchiotto che essere gentili è un valore fondamentale nella vita, perché permette di fare del bene agli altri e, allo stesso tempo, di donare pace a se stessi. Qual è il modo migliore per insegnare qualcosa? Dare l’esempio, concretamente. E così padre e figlio si mettono in cammino per “seminare” abbracci…

La gratuità della gentilezza, insieme alle sensazioni di stupore, gioia e commozione che accompagnano un gesto semplice, ma carico di significato come l’abbraccio, costituisce per il cucciolo di orso una fortissima esperienza, vissuta con spontaneità e spirito giocoso.

DSCN8860

Infatti papà e piccolino si divertono un sacco! Orsetto inizia ben presto a prenderci gusto e a suggerire al padre nuovi destinatari per gli abbracci: dalla donnola all’alce, passando a trovare persino… l’anaconda!

DSCN8861

Tutti, ma proprio tutti si meritano un abbraccio, anche quelli che dovrebbero essere considerati dei “nemici”
. Decisi a diffondere tenerezza e pace, i due orsi non si fermano neppure davanti ad un cacciatore. “Ragazzo, questo fucile te lo conserviamo noi” dice Papà Orso, dopo aver salutato educatamente. “Ci si può far male con un fucile” aggiunge Orsetto, saggiamente.

Ciascun animale, all’inizio, reagisce con sorpresa e incredulità. I conigli, ad esempio, sono molto spaventati… ma quando si rendono conto che i due vogliono semplicemente scambiare un abbraccio, si sentono tanto felici!

DSCN8862

Giunti alla fine di questa splendida giornata, il piccolo orso ricorda al papà che qualcuno è ancora in attesa di ricevere un bell’abbraccio. Chi potrà mai essere?! Ebbene sì, all’appello mancano solo… Papà Orso e Orsetto!!! In conclusione, si rendono conto che quello che hanno regalato agli altri ha arricchito il loro rapporto già molto intenso e complice.

DSCN8863
Con un testo semplice e divertente, si trasmettono valori universali: un abbraccio è alla portata di tutti, è un gesto che non ha bisogno di parole, di traduzioni, né di particolari qualità… e può veramente fare la differenza nella giornata di una persona! 

Inutile dire che si tratta di una lettura molto, molto contagiosa! Curiosamente, proprio mentre iniziavo a pensare a questo articolo, mi è arrivata la notizia relativa ad un flash-mob organizzato nella mia città, durante il quale i partecipanti hanno distribuito abbracci! Il paragone con una delle ultime novità di Sinnos calza a pennello, anzi, dona uno sguardo più profondo per gustare questa bellissima storia.

Qui, in una pagina dedicata all’illustratrice Emilia Dziubak, potete dare un’occhiata alla versione originale e ad alcune belle tavole.

Przemysław Wechterowicz, Emilia Dziubak
Chi vuole un abbraccio?
Sinnos 2014
Dai 5 anni

Simona Calissano

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

Rispondi