Ciambella all’arancia

1
1053

Ultima modifica 29 Settembre 2016

Ho deciso di proporvi un dolce buonissimo con zero grassi. Una ciambella all’arancia che non prevede alcun grasso ma semplicemente uova, farina, zucchero, lievito e succo d’arancia (tengo comunque a precisare che una piccola % di grassi è contenuta nel tuorlo).

Qualche anno fa, vicino casa mia, ha aperto un negozio che vende solo prodotti siciliani, le arance non trattate  sono divine, le mangio, le spremo, ci faccio la marmellata e poi chiacchierando con il proprietario siciliano doc Carmelo mi racconta di questa ciambella che fa la sua mamma. Lì per lì, visti gli ingredienti ho pensato “non c’è un filo d’olio neanche un po’ di burro…boh!!!”

Però una volta a casa ho deciso di provarla e ormai non ne posso più fare a meno. Il momento è quello giusto, le arance  in questo periodo sono buonissime. Io vi consiglio di provarla.

Ciambella all’arancia

Ingredienti :
300 gr. di farina 00
succo di 3 arance ( circa 250 ml)
300 gr. di zucchero
3 uova
1 bustina lievito per dolci
la scorza  grattugiata di 1 arancia
zucchero a velo per spolverare

Procedimento:
Mettere in una ciotola la farina e il lievito ben setacciati a cui aggiungiamo lo zucchero e la buccia grattugiata, mescolare bene bene.
Alle polveri uniamo il succo di arancia, i tuorli e mescoliamo sino ad ottenere una crema morbida e omogenea.
Montiamo, con un pizzico di sale, a neve ferma gli albumi e delicatamente incorporiamoli alla crema.
Ora, se usate uno stampo di silicone, non dovete neanche usare il burro. Se usate uno stampo da ciambellone standard ( del diametro di circa 26 cm ) è necessario spennellare con burro fuso e infarinare.
Versate il composto nello stampo e infornate in forno preriscaldato statico a 180° per 35 minuti.

Se vi piace potete aggiungere della granella di zucchero.
Naturalmente, fate sempre la prova stecchino, considerando comunque che è una ciambella che rimane leggermente umida.
Mentre la preparate, sarete invasi da un profumo meraviglioso  che vi sorprenderà…per non parlare poi del sapore.
La potete gustare così semplicemente spolverata con un po’ di zucchero a velo, oppure se siete golosi come me, la tagliate a metà e farcite con un po’ di marmellata di arance naturalmente fatta in casa.

Donatella Bartolomei

1 COMMENT

Rispondi