Celebrare la stagione magica dell’Autunno con i bambini: osservare, costruire, assaporare.

0
410
autunno

Ultima modifica 7 Ottobre 2020

L’Autunno è la stagione dell’anno che preferisco.
In questo periodo, con lentezza, recuperiamo le energie spese durante l’Estate, calda, divertente e a volte frenetica.

L’Autunno, timido, inizia a Settembre, con l’equinozio, il giorno che si trova a metà fra i due solstizi. Questo rappresenta un tempo di equilibrio: quando la luce e il buio sono uguali, astronomicamente ha inizio la nuova stagione.
Ho vissuto con la mia famiglia in Inghilterra e ho imparato moltissimo delle loro tradizioni, delle loro usanze, era il mio modo per avvicinarmi a una cultura che mi affascina da quando sono bambina.

Ho letto molto sulle celebrazioni antiche, sui rituali pagani inglesi e scozzesi, che, come tutte le storie di tutte le civiltà, hanno punti in comune con i miti e le leggende greche e romane, a noi più familiari.

Ho conosciuto Mabon, la versione maschile di Proserpina, il suo rapimento coincideva con l’inizio dell’Autunno, così come la discesa nell’Ade della bella figlia di Demetra.
La sofferenza presente nelle due leggende è simbolo della fine del periodo più faticoso dell’anno in cui viene effettuato il secondo raccolto.
In inglese, questa stagione viene anche indicata con il nome Fall, caduta.

Il ciclo produttivo e riproduttivo è concluso.
Le foglie cominciano a ingiallire e cadono, gli animali iniziano a fare provviste per prepararsi al letargo, in previsione dell’arrivo dei mesi più freddi.
Molte specie migratorie, come le rondini, iniziano il loro lungo viaggio verso sud.
Mabon è anche tempo di bilanci. Davanti ai nostri occhi abbiamo ciò che è stato seminato durante l’anno e possiamo iniziare a vederne i frutti.

In questo periodo venivano effettuati numerosi rituali per ringraziare le divinità del raccolto e per chiedere mitezza per la difficile stagione in arrivo.

Celebrare la stagione magica dell’Autunno con i bambini.

Anche noi, a modo nostro, ringraziamo per quello che abbiamo ricevuto e lo facciamo con attività che coinvolgono i miei bambini, attività che ci permettono di spendere del tempo insieme all’aperto, ma anche godendo del tepore della casa e della nostra famiglia.

Osservare

Fate passeggiate nel bosco, nei parchi e osservate il fogliame degli alberi come cambia colore. La danza delle foglie gialle e arancio che cadono roteando a terra è uno spettacolo che affascina anche lo spirito più giovane.
Raccogliete i tesori che l’autunno ci offre: le foglie, di tutti i colori e le dimensioni, le pigne, le castagne e le castagne matte, piccoli rami caduti e le ghiande.
Questo bottino può essere costudito o utilizzato per decorare la casa.

Osservate i magici disegni che segnano, nel cielo, l’inizio del viaggio migratorio degli uccelli.
Guardate le nuvole, la pioggia, il colore del cielo. Tutto è diverso durante una nuova stagione

Costruire

Chiedete ai vostri bambini di aiutarvi nella costruzione di una Mabon Corn Doll, una bambola fatta utilizzando il fogliame delle pannocchie e dello spago che rappresenta lo spirito della Natura.
Durante la preparazione incoraggiate i vostri figli a parlare e a pensare a tutte le cose piacevoli che sono successe durante l’anno e a tutte quelle che vorrebbero accadessero. Chiedete loro cosa pensano sia opportuno fare per realizzare i loro desideri e aiutateli a visualizzare l’arrivo della Primavera come un evento atteso e positivo.
Le bambole si espongono in casa in un angolo protetto e, a Primavera, si seppelliranno in un bosco, in un orto o in un giardino. Le Mabon Corn Doll rappresentano lo spirito della natura che riposa durante l’Autunno e in Inverno, per poi essere liberato in Primavera.

Il tesoro raccolto durante le vostre passeggiate può stimolare la creatività e la fantasia dei vostri bambini in molteplici modi.

Costruendo una corona di foglie li inviterete a giocare a fare i Re o le Regine dell’Autunno. Creare composizioni artistiche su cartoncini o creta è un’altra attività molto importante per la manualità e la creatività del bambino.

E, infine, mostrate loro come poter stampare le foglie raccolte, ponendo la foglia sotto un foglio da disegno e colorando la superficie con pastelli o colori a cera.
L’effetto del risultato sarà eccezionale.

Assaporare

Molte fattorie oggi permettono ai visitatori di raccogliere la frutta e la verdura di stagione da soli: more, mele e zucche, sono i doni perfetti di questa Stagione. Mangiare qualcosa di appena raccolto ha tutto un altro sapore.
Organizzate delle giornate di Pick Your Own con i vostri bambini e, tornando a casa, omaggiate il raccolto creando piatti sani e golosi, coinvolgendo i vostri figli, anche solo assegnandogli compiti semplici da eseguire.

La mia Lavinia e io siamo bravissime a preparare crostate, utilizzando la confettura che prepariamo con poco zucchero e tanta frutta.
La merenda autunnale che preferiamo è composta da un tè fruttato che accompagna la crostata appena sfornata.

La casa diventa più accogliente e profuma d’Autunno.

Castagne arrostite, risotto alla zucca e pannocchie arrostite sono solo alcuni dei pasti che ci piace gustare in questo periodo. Spesso, accendendo candele profumate, ben lontane dalle manine curiose del mio piccolo Adriano, l’atmosfera acquista quella Magia che a me piace chiamare Lo Spirito di Mabon.

Non trascuriamo l’importanza di rallentare e non dimentichiamo mai di spiegarlo ai nostri figli.

Lasciamoli giocare con quello che trovano durante una passeggiata nella Natura e lasciamoli godere delle meraviglie della Terra che ci riempiono gli occhi e la pancia.

Rispondi