Crictor, il serpente buono. Premio Nati per Leggere 2014

0
1482

 

Difficile non restare incantati dalla squisita eleganza e da un’ironia altrettanto raffinata che caratterizzano questo bell’album di Tomi Ungerer.

L’Autore, già premio Andersen nel 2002, è un artista assai eclettico, uno dei più grandi del panorama internazionale.
Questo libro è stato pubblicato per la prima volta a Zurigo nel 1963, ma per lui il tempo non sembra essere passato, tanto è armonioso è divertente. Siamo quindi grati ad Electa Kids per averlo restituito in una nuova edizione al pubblico italiano, perché è veramente destinato a incantare tutti, indipendentemente dall’età!

Crictor, il serpente buono

Nella storia, l’anziana Madame Bodot vive da sola in una cittadina francese. Il suo unico figlio è un erpetologo, uno studioso di rettili. A testimonianza di questa sua grande passione, un giorno le invia un regalo molto… originale. Un serpente, appunto: e, precisamente, un boa constrictor! Da qui il suo nome: Crictor! Ben presto Madame Bodot, superato lo shock iniziale, si accorge che Crictor è davvero un serpente buonissimo, in grado di ripagare le cure ricevute con amorevole dedizione. Mansueto, affettuoso e anche molto intelligente! Insomma, un vero tesoro, amico di adulti e bambini.

Crictor, il serpente buono

 

Vediamo Crictor sorseggiare un frullato in un caffé, o giocare coi bambini (a con le bambine) al parco, senza che nessuno sia turbato della presenza di un boa: ormai è diventato una mascotte. Una notte, Crictor riesce a conquistare per sempre la stima della sua padrona e di tutti i cittadini, compiendo un atto molto coraggioso… e per questo riceverà un altissimo riconoscimento da parte della città!

Crictor, il serpente buono

Il colore dominante è un verde acido, quello della pelle di Crictor e della natura circostante, con tocchi di rosso e di nero. Il tratto,  flessuoso, dinamico e accurato, dona vita a illustrazioni ricche e affascinanti che approfondiscono la narrazione e realizzano una perfetta alchimia con il testo, semplice e breve.

Dedicato ai bambini che amano i serpenti e le storie divertenti e piacevolmente bizzarre. Crictor va contro tutti gli stereotipi sui rettili viscidi e spaventosi, infatti anche chi sostiene da sempre di temere i serpenti… non potrà non cambiare idea di fronte a questo simpaticissimo e coraggioso boa!

Tomi Ungerer, Crictor, il serpente buono, Mondadori Electa 2012
Premio Nati per Leggere 2014
Dai quattro anni

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here