Cucine di strada alla Garbatella

Ultima modifica 13 Ottobre 2015

La manifestazione delle cucine di strada provenienti da tutta Italia si è data appuntamento per 4 giorni nello storico quartiere della Garbatella.

garbatella roma

Ed eccole qui nell’elenco, le specialità da mangiare :

  1. American Craft Beer Birre Americane
  2. Ape Fritto Baccalà e tanto altro
  3. Ape Magna panino con la ciriola.
  4. Ape Romeo Cibo di Strada ancora in forno.
  5. BBQ valdichiana burgheria e birra.
  6. Bee Fry strisce di pollo speziate
  7. Campana Street Food Panini con prodotti dell’agropontino
  8. Food Family Panini Gourmet.
  9. Fuori di Mente panini gourmet
  10. Green Bistrot Wrap vegetariani e vegani.
  11. Gricia on the road ravioli in movimento.
  12. Hot Dol L’hot dog di Denominazione di Origine Laziale
  13. Kombinando Succhi di frutta e centrifughe.
  14. L’appetito polpette on the road.
  15. Mozao gnocco fritto e tigelle.
  16. Pesce fritto e non solo… cartoccio di pesce fritto.
  17. Rec23 Burger Truck panini americani.
  18. T-Bone Station street food americano
  19. Amor di Pasta Pasta take away Gluten Free
  20. Aperito Panini gourmet con il pesce
  21. Aromaticus cibo di strada è ancora in pentola.
  22. Birra Alta Quota & Terrae birre e ostriche.
  23. Birrificio Castelli & L’oro del Golfo Tiella di Gaeta e Birra Artigianale.
  24. Birrificio dell’Eremo & Sto Bene la birra artigianale e la crescia umbra.
  25. Birrificio Pontino & ELAV BREWERY Birra artigianale alla spina.
  26. Bracerie di Strada da Chieti l’arrosticino abruzzese.
  27. Caffè degli Angeli panini gourmet
  28. Caffè Grecco bignè fritti.
  29. Caffè Morganti la più antica torrefazione del Lazio.
  30. Dar Ciriola La ciriola romana farcita con prodotti regionali e a Km0
  31. Effess da potenza lo street food lucano.
  32. Food on the road e Pino Mondello cibo di strada gourmet e gelato estemporaneo.
  33. Gabriele Bonci Cibo di Strada ancora in forno.
  34. Ippokrates Cibo di strada Greco
  35. Ketumbar Cibo di strada ancora in pentola.
  36. La Bottega delle Olive Ascolane da Ascoli Piceno olive ascolane e cremini.
  37. La cucaracha cibo di strada messicano.
  38. La focacceria Umbra cicotto di grutti e norcineria umbra.
  39. La foccaccia al formaggio del consorzio della focaccia di Recco.
  40. La Gatta Mangiona pizza e suppli.
  41. La Putea Il pasticciotto pugliese.
  42. Le bontique Gelato e Crepe
  43. Le Sicilianedde Cibo di Strada Siculo: Pane e panelle, arancine, pane ca’ meusa, sfincione, cannolo siciliano.
  44. Mezè Bistrot  cibo di strada del mediterraneo, cous cous, kebab e falafel.
  45. Molisanissimo dal molise, street food made in Molise.
  46. Mr Doyle birra artigianale e smoke barbecue.
  47. Panificio Nazzareno Cibo di strada ancora in forno
  48. Pizza e Mortazza La piazza bianca romana ripiena di mortadella
  49. Porta Maggio Bistrot da Terracina cartoccio di alici fritte.
  50. Quelli della Bombetta Bombetta pugliese.
  51. Solo Crudo Cibo di strada crudista.
  52. Supplizio supplì rossi e bianchi con rigaglie, panino con la porchetta.
  53. Tipico direttamente dalla Puglia il panzerotto pugliese

Ieri 11 ottobre, ultimo giorno dell’evento, mi lascio tentare e azzardo con la mia famiglia una di quelle partenze non proprio intelligenti: all’ora di pranzo. E’ una bellissima giornata di sole, poi forse ci troveremo con la Francesca e la sua famiglia, dai – penso – andiamo, poi se c’è confusione pranziamo da un’altra parte.  Porto anche la mia mamma tutta entusiasta di ritrovare la sua Garbatella, il quartiere dell’infanzia.

Avete presente il giorno in cui la Roma vinse lo scudetto? Ecco, ieri sembrava quel giorno!

garbatella street food

Sono esattamente le ore 12. Facciamo 20 metri a piedi dopo aver parcheggiato e già non riconosco più dove siamo. Ci ritroviamo nella piazza Sauli ma me ne rendo conto solo dopo un quarto d’ora perché lo leggo sulla targa! Eppure qui un po ho frequentato i luoghi.

Riesco ad intravedere dei gazebo in cui si svolgono dei laboratori per bambini. Si realizzano delle piccole opere di tessitura, si disegna, si lavora con della pasta ma non è possibile avvicinarcisi per la troppa gente intorno, osserviamo tutto da sotto il giacchetto di una signora…

La folla copre il panorama e non si vede da qui ad un palmo! I vari chioschi, apette etc sono nascosti dalle persone e non si capisce un tubo. Mangiare sarà un’impresa? Si, per un panzerotto pugliese facciamo una fila di 15 minuti, mia figlia si fa prendere dal raptus della fame e decide furbamente per una crostatina del chioschetto bar dove non c’è nessuno.  Siamo qui con lo gnocco fritto e la gricia che ci aspettano (ma dove??) e Greta mangia una crostatina!  Mia madre nel frattempo mi aggiorna su tutti i cambiamenti del quartiere: tutte queste osterie non c’erano, nessuno veniva alla Garbatella per pranzare fuori casa negli anni 50! Eh già, oggi invece in parecchi hanno cercato rifugio nelle trattorie della zona boicottando le cucine di strada troppo impegnative per la coda ma soprattutto impossibile capire dove comincia e dove finisce la fila.

cucine di strada roma garbatella

Ecco – continua la mia mamma –  qui c’era un calzolaio e ora c’è un bar!
Tra uno spintone  ed un altro nel bel mezzo del fiume di gente in Via de Jacobis:  zitti tutti, abbiamo trovato la gricia! La voglio! E’ un po’ un problema, voglio fermarmi e non riesco! Un grazie speciale a mio marito che dal numero 80 ha atteso il 97 per farmi mangiare un piattino di ravioli! Tutti gli abitanti del posto stamattina sono in finestra oppure giù in strada seduti comodi davanti ai cortili delle abitazioni per guardarsi lo spettacolo della fiumana di gente che passa.

Arriviamo in piazza Sant’Eurosia e proprio in quel momento sta per iniziare lo spettacolo di Fabrizio, un artista di strada romano che intrattiene i bimbi con numeri da giocoliere, molto spiritoso e coinvolgente!

C’è anche il mago delle bolle di sapone oramai conosciutissimo al laghetto dell’Eur, si sta preparando anche lui per far divertire tutti.

Confusione e tanta gente, fumi e odori diversi, tante telefonate ed io Francesca non la trovo. Incontro altre persone, accade sempre così no?

La giornata di domenica è stata un successone per lo street food! Tanta gente si, ma anche una buona organizzazione:  il percorso è già indicato nella mappa del sito http://cucinedistradaroma.it , i vari stand con le postazioni dotate di numeretto per la coda, i cartelli ben visibili con le indicazioni di cosa mangiare in quella postazione, del prezzo e della quantità.

Direi che il prossimo anno ci si organizza per bene noi, si va per merenda in un giorno feriale! Il sole ci ha fregato tutti, però che bello!

Graziana Le Donne

Rispondi