Dolce alla zucca

0
710

Ultima modifica 29 Settembre 2016

L’autunno è arrivato con i suoi colori e sapori, la zucca è uno di quegli ingredienti dalle mille applicazioni.
Qui vi propongo una brioche realizzata con un preimpasto , ossia la  biga, che ci permette di utilizzare pochissimo lievito di birra per un risultato morbido e profumato.

dolce alla zucca

Vi serve solo di trovare la crema che più vi piace per farcirla, io ho utilizzato una crema gianduia.

Biga: che deve maturare almeno 12 ore

  • 150 g di farina forte (per me W 350)
  • 66 g di acqua
  • 1,5 g di lievito di birra
Preparazione della biga:

amalgamare gli ingredienti impastando giusto il tempo necessario affinché la farina assorba l’acqua, coprire con pellicola e lasciare a temperatura ambiente.
Impasto finale:

  • biga
  • 200 g di purea di zucca ben asciutta( ho fatto al zucca a pezzettini e cotta nel microonde)
  • 450 di farina 0 media forza
  • 50 g di latte
  • 70 g di zucchero
  • 40 g si granella di nocciole
  • 1 uovo intero
  • un pizzico di sale
  • tuorlo e latte in pari quantità per spennellare la superficie

Nella ciotola della planetaria mettere la biga e il latte azionare la foglia e lasciamo mescolare, poi uniamo la zucca, e qualche cucchiaio di farina in modo da formare una massa morbida, inseriamo  l’uovo e subito dopo lo zucchero, continuiamo a lavorare e aggiungiamo il resto della farina e il sale alla fine.
Otterremo un impasto morbido ma comunque ben formato.
Rovesciare sulla tavola l’impasto, arrotondare a palla e coprire con una ciotola, far riposare per 45 minuti.
Riprendiamo l’impasto e stendere con il mattarello cercando di creare un quadrato piuttosto regolare, se necessario tagliate i bordi e con le strisce che vi avanzano fate delle piccole brioche.

Stendiamo il ripieno sul quadrato uniformemente e poi uniamo la granella di nocciola.
Arrotoliamo e facciamo un taglio lasciando integra una porzione di pochi cm.

Arrotoliamo sino a formare un lungo salame,

e facciamo un taglio lasciando integra una porzione di pochi cm.

Ora formiamo la treccia incrociando le due parti.
A questo punto tagliamo anche la porzione finale e creiamo la nostra ciambella.

Trasferiamo in una teglia grande, la mia aveva un diametro di 30 cm, copriamo e lasciamo lievitare per circa 2 ore e comunque sino al raddoppio.

Appena prima di infornare spennelliamo con una miscela composta da tuorlo e latte in pari quantità.

Cottura:
forno preriscaldato  170° per 40 minuti, verificare sempre la cottura con uno stecchino.

Donatella Bartolomei

Rispondi