La violenza contro le donne si vince ballando

0
340

Ultima modifica 9 Aprile 2015

Domani alle 12 a Piazza Farnese  ci sarà il flash mob One Billion Rising, si balla per combattere la violenza contro le donne, una danza metafora del mondo che si alza e combatte questo crimine contro l’umanità insieme. L’iniziativa è dell’Associazione Differenza Donna ONG, che anche nel 2015 aderisce a “ONE BILLION RISING”, la campagna lanciata da Eve Ensler il 14 febbraio 2012, come la più grande azione globale contro la violenza sulle donne

Un movimento aperto a tutti, donne e uomini in più di 200 nazioni danzano nelle piazze, nelle scuole, luoghi di lavoro, ovunque per affermare il diritto di ogni donna di scelta e decisione sul proprio corpo e sul proprio destino.

Ballare è una sfida, è gioia, rabbia, è espressione del corpo libera e contagiosa. Anche quest’anno balleremo insieme per dire BASTA ALLA VIOLENZA contro le donne. Occuperemo luoghi e spazi, terra ed aria, è la nostra rivoluzione creativa per un reale cambiamento.
“ONE BILLION RISING REVOLUTION” è sabato 14 febbraio 2015 a Roma, Piazza Farnese, ore 12: donne e uomini, di tutte le età, da differenti parti del mondo ballano, cantano, suonano, raccontano.

E voi? Pronti per la RIVOLUZIONE? Indossate qualcosa di rosso e nero ed UNITEVI a noi !!!

Flash mob contro la violenza sulle donne

Se volete eservitarvi ecco la coreografia e la pagina facebook per aderire all’evento!

Le Nuove Mamme di Roma aderiscono all’iniziativa e saranno in Piazza con Differenza Donna perchè difendersi dalla violenza è un gesto d’amore infinito per noi donne, noi mamme e noi mogli.

Nel mondo hanno aderito alla campagna 207 nazioni e in Italia saranno oltre 100 le città coinvolte: da Roma a Milano, da Genova a Bologna, da Lecce a Trieste, insieme a decine di realtà di provincia in tutto il Paese, da nord a sud, animate da una rete di associazioni e militanti che operano durante tutto l’anno sul territorio ma anche da scuole, università, istituzioni culturali. Tra le numerose associazioni nazionali aderenti alla campagna ricordiamo D.I.Re, Amnesty International, Fare Bene Onlus, Differenza Donna, Doppia Difesa Onlus, Arcilesbica, Arci Donna, Rete Se Non Ora Quando, CGIL Nazionale, Maschile Plurale. A inaugurare la lunga serie di eventi italiani sarà l’Università La Sapienza di Roma, che con un giorno di anticipo, il 13 febbraio, aderisce all’iniziativa con flashmob, concerti, letture, esibizioni acrobatiche e performance a partire dalle ore 12.00 sul piazzale della Minerva, all’interno della città universitaria.

no violenza contro le donne

Vi lascio all’appello di Jane Fonda per One Billion Rising

Arianna Orazi

Rispondi