Domenica 29: Le Pulci Pettinate

0
462

Ultima modifica 26 Marzo 2015

Per chi, come me ama perdersi tra le bancarelle, meravigliarsi trovando oggetti che gli ricordano il tempo passato, cercare tra  culumi di roba,  come se fossimo in una caccia al tesoro,  piccoli oggetti preziosi,  domenica 29 marzo non può mancare di andare al mercatino dell’usato e delle botteghe creative, in via Stazio a Milano.
Dalle 10:00 alle 19:00 la  Salumeria del Design presenta la quinta edizione del mercatino: Le Pulci Pettinate, una festa di via dedicata al mondo del vintage, del riuso e dell’homemade con artigiani, designer e giovani creativi.

L’evento prevede:
IL MERCATINO DELLE BOTTEGHE CREATIVE con 30 espositori con abbigliamento, borse e bijoux handmade,arredo e oggetti vintage, fiori e biciclette
IL MERCATINO DEI PICCOLI, uno spazio dedicato al mondo dei bambini con abbigliamento, accessori e  giochi AREA RISTORO dove si può gustare del buon street-food.

10646671_527567830721476_1329143993450248651_n
La Salumeria del Design, associazione culturale che progetta servizi ed eventi per la promozione delle attività artigiane e creative di Milano ha programmato durante la giornata laboratori per grandi e piccoli, dove si potrà lavorare la ceramica, cimentarsi nelle creazioni di Pasqua e trattare della sostenibilità, i milanesi hanno sempre più voglia di rapportarsi ai consumi con più consapevolezza, in una prospettiva positiva di cura della città e dell’ambiente.
Durante la giornata, dalle 15.00 alle 17.00 ci sarà uno spazio dedicato alla proiezione di 3 episodi del Furgoncinema, realizzati dall’Associazione La Scheggia.

Abbiamo parlato più di una festa che di un mercatino, non può quindi mancare la musica, ad allettare il pomeriggio ci saranno le canzoni a ritmo di ukulele di George & Kevin.

Il mercatino rappresenta un modo alternativo per aspettare e insieme festeggiare l’inizio della primavera, della bella stagione, degli alberi in fiore, dei pomeriggi passati fuori a passeggiare nei parchi perdendosi in chiacchiere e progettando viaggi, che spesso non faremo.

Amo andare ai mercati delle pulci, c’è qualcosa di magico nell’aria, vedendo quegli oggetti inizio a fantasticare sulla loro vita precedente, penso a chi mai avrebbe potuto acquistarli, al motivo per cui se ne sono liberati, mi perdo tra libri ingialliti e vestiti consumati che non danno di vecchio, profumano di vita vissuta.

A chi ha voglia come me di epoche passate, mai vissute ci vediamo domenica tra le bancarelle delle Pulci Pettinate…

Valentina Villino

Rispondi