E’ arrivato il Broncio, recensione fluorescente!

0
545

Un’altra anteprima. Oramai io e Malik ci abbiamo preso gusto 🙂

Prodotto dalla Anima Estudios studio di animazione più grande e importante dell’America Latina, diretto da Andrés Couturier esce nelle sale italiane il 1 marzo.

Il film riprende i personaggi dalla serie tv “E’ arrivato il Broncio”. Propone al giovane pubblico del grande schermo una appassionante storia fantasiosa, spassosa, a tratti irriverente.

E’ arrivato il broncio.

Il giovane protagonista Terry ci viene descritto come un po’ impacciato, timido ed estremamente sentimentale. Dopo la scomparsa della nonna Mary, che lui amava tantissimo e che gli leggeva le storie immaginarie che ella stessa scriveva, non ha voluto più toccare nessun oggetto che le appartenesse come se il tempo si fosse fermato in quel giorno.

Un giorno, a causa di un episodio inaspettato Terry viene catapultato con il suo dirigibile in un mondo di sogno.

Si troverà nella terra di Groovynham, che è poi lo scenario della favola scritta dalla nonna il bestseller “La storia del sorriso”, e incontrerà tanti personaggi strabilianti, unici e inaspettati.

Ma presto si renderà conto che il popolo è infelice e ha sempre il muso perchè sono vittima di un terribile sortilegio che gli è stato lanciato dal mago Broncio.

è arrivato il broncio

Questo vuole vendicarsi contro il regno di Groovynham per averlo privato della persona più importante della sua vita e desidera, a cavallo del suo fedele drago Dingo spargere il malumore per l’intero reame.
Nessuno conosce l’antidoto a tale incantesimo nefasto, ma il segreto è racchiuso nel cuore e solo il 1° bacio del 1° amore può cancellare il grigiore dell’anima.

La storia si svolge in un coloratissimo paesaggio fantastico e fluorescente.

Dopo aver consultato il magico oracolo parlante, Terry con la sua nuova amica la principessa Alba inizieranno un viaggio emozionante passando per la Terra degli Alberi di Natale. Il mondo gommoso dove i palloni vivono in un immenso castello gonfiabile, per poi raggiungere la Grotta delle Orchidee che Bisbigliano e che fanno entrare nel loro regno solo i veri maghi.

è arrivato il broncio

La narrazione ci porta in una eccitante avventura in questi mondi psichedelici popolati da personaggi surreali e incredibili alla ricerca della chiave della felicità che è celata a tutti e solamente chi saprà trovarla riuscirà a rompere l’incantesimo per far ritornare il sorriso sul volto di tutti.

Ma la gente deve trovare da sola la felicità, ci suggerisce la fidanzata del mago Sorriso.

Il film è  divertente, stimolante ed anche molto educativo.

è arrivato il broncio

I piccoli spettatori saranno colpiti dal coraggio e dall’altruismo di Terry, dall’intraprendenza e dall’allegria della sognatrice principessa, dalla fedeltà del cucciolo Bip e dalla tenerezza del grosso drago Dingo.

E naturalmente saranno coesi nella lotta contro Broncio colui che vuole che il mondo sia triste e lamentoso.

La narrazione segue un filo rosso luminoso, vengono sviluppati temi importanti come la determinazione, la forza di volontà, l’altruismo, l’amore. Mettendo in evidenza una crescita interiore dei protagonisti e noi genitori troveremo molti spunti da sviluppare a livello pedagogico con i nostri bambini.

#Spaventometro 1

Nessuna scena spaventosa, musica allegra, adrenalina quanto basta.

Il film è adatto ai bambini dai 3 anni di età, è dedicato ai più piccoli, consigliato anche per una prima volta al cinema con una storia facile da seguire. Durata di 97′ con gergo corretto e semplice.
Malik ha riso tantissimo e mi ha confessato che questo film gli ha fatto capire che il broncio non deve rovinarci la giornata è invece la gioia la migliore delle sensazioni!

è arrivato il broncio

“La felicità è per i conformisti” ci dice la principessa Alba sotto l’effetto del brutto incantesimo. Invece noi siamo alla ricerca del positivo e il nostro motto da oggi saranno le sagge parole della nonna Mary “nella vita esistono tanti lieto fine devi solo saperli cercare…”.

® riproduzione riservata

Non c'è film (per famiglie) che la coppia romana non recensisca! Titty e Malik alias gli inviati del cinema della Capitale. Seguite le recensioni, condividetele e non dimenticatevi di andare al cinema!!

Rispondi