Elisabetta, una regina “povera” ma pulita

0
655

Ultima modifica 29 Gennaio 2014

regina

Negli ultimi giorni le notizie sulla famiglia reale inglese sono quasi tutte dedicate ad una sola persona: lei, The Queen.
Di solito nel mirino della stampa (soprattutto quella scandalistica) ci sono i figli o i nipoti.
Ma stavolta merita lo scettro di reale della settimana.
Per quale motivo?
Beh, pare che la regina stia attraversando un periodo difficile dal punto di vista economico.
Infatti, a quanto dicono i quotidiani britannici, la Betty avrebbe appena un milione di sterline a cui attingere per le spese di tutti i giorni (diciamo così).

E se vi sembrano comunque tanti (e in effetti lo sono), pensate che nel 2001 questi fondi ammontavano a ben 35 milioni di sterline.
Insomma, un bel patrimonio speso nel giro di 13 anni.

Tra le spese incriminate figura anche un uso spropositato delle utilities (gas, luce, acqua).
Senza contare il fatto che molti dei palazzi della famiglia reale avrebbero bisogno di lavori urgenti.
Insomma, la Regina si è fatta consigliare non proprio nel modo giusto dai suoi financial advisors (che, ciliegina sulla torta, hanno anche avuto un lauto aumento di stipendio ultimamente) e ora rischia di diventare “povera”.
Ma, essendo comunque The Queen, ha da profumare.
Ed eccoci quindi giunti alla seconda (e più curiosa) delle notizie che riguardano la sovrana.
Già perché a palazzo stanno cercando “an enthusiastic and proactive individual to run the Queen’s bath”.

Ovvero: colei che dovrà occuparsi principalmente di preparare il bagno per la Betty, assicurandosi che l’acqua sia ad una temperatura consona.

Che io la tipa me l’immagino con le amiche:

Ragazze vi porto a festeggiare, ho un nuovo lavoro!
Che bello, complimenti! Di cosa si tratta?
Ma niente…riempio la vasca da bagno, sento la temperatura dell’acqua, vedo la regina in mutande (ehm…).

Non è mica cosa da tutti i giorni vi pare?
La paga non è altissima in realtà (ma dopotutto la Regina non se la passa tanto bene su quel versante, giusto?).
Però compreso nel pacchetto ci sono vitto e alloggio.
E non alla pensione Miramare.
A Buckingham Palace.
E soprattutto: vuoi mettere quanto può far figo scriverlo come referenza sul curriculum?
Quindi amiche:
Se siete alla ricerca di un lavoro, io un pensierino fossi in voi ce lo farei…

Silvia Schettini

Rispondi