Filippine, piantati 3 milioni di alberi in un’ora

Ultima modifica 3 Maggio 2018

I record sono fatti per essere battuti, ma battere questo sembra davvero molto difficile. Non si tratta né di scalare montagne, né di tenere la testa sott’acqua, ma bensì di piantare alberi. Lo stato asiatico delle Filippine ha annunciato al mondo di esser diventato il recordman, o meglio “record state” del pianeta, riuscendo nell’impresa di piantare 3,2 milioni di alberi in appena un’ora.

filippine

Non ancora registrato nel libro dei World Guinness il nuovo primato dovrebbe superare, secondo gli organizzatori, quello raggiunto dall’India nel 2011, quando nella giornata di ferragosto vennero piantati appena 1,9 milioni in 60 minuti. L’impresa green è stato effettuata sull’Isola di Mindanao, e come esecutori materiali della mastodontica missione sono stati chiamati all’opera ben 160 mila persone, tra cui tantissimi studenti.

Il Direttore regionale per l’Ambiente, Marc Fragada, ha confessato che l’idea originaria prevedeva che venissero piantati più di 4 milioni di alberi, ma poi ci si è fermati a poco più di 3 milioni. Il dossier ufficiale potrebbe subire delle leggere modifiche, ma la cifra non si sposterà sensibilmente da quella annunciata. Una volta completato in tutte le sue parti, il resoconto dell’impresa verrà sottoposto all’Istituto del Guinness dei Primati, che verificata l’opera procederà all’inserimento nel prestigioso libro dei record.

Gli alberi piantumati durante questo evento sono di cacao, caffè e gomma. La nuova foresta impiantata ha restituito all’isola meridionale dell’arcipelago solo una parte degli alberi andati persi negli ultimi decenni. Infatti le Filippine nel tempo hanno perso una percentuale altissima delle proprie foreste a causa di uno sviluppo economico che ha portato all’abbattimento di milioni di alberi a favore di un’ agricoltura intensiva, che di fatto ha depauperato un polmone verde importante per tutto il sud-est asiatico.

Al di là del folklore mediatico che ha generato questa impresa, è importante sottolineare l’importanza di questa iniziativa. Sono molti gli stati, ma anche le associazione e le imprese, che nel 2014 hanno voluto adoperarsi per implementare il numero di alberi. Tra le iniziative più simpatiche ricordiamo ad esempio quella dello stato brasiliano di Bahia, che per ogni gol segnato durante i mondiali di calcio nello stadio di Salvador, ha piantato un equivalente di alberi pari ad un campo di calcio nella foresta atlantica; i gol segnati alla fine furono ben 24. Altra iniziativa lodevole è stata quella portata avanti dalla Ferrari. L’azienda automobilistica di Maranello ha donato e fatto impiantare ben 100.000 alberi in Mongolia, contro il disboscamento in atto in quei luoghi.

Siamo ben lontani dal polmone verde dell’Amazzonia, ma qualsiasi sforzo in tal senso è ben accetto. Dalle Filippine.

Paola Lovera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

GLI ULTIMI ARTICOLI

More article