Forest School – La Scuola è la Natura! Oggi costruiamo una capanna

0
104

Forest School è un mondo dove il bambino e l’adulto che lo accompagna vivono la Natura a pieno, in ogni sua meravigliosa sfaccettatura.
Crescono insieme rispettandola e acquisiscono abilità fisiche e intellettuali nuove e ne affinano altre, divertendosi.

Forest School

Le attività di questo percorso che ho deciso di condividere con voi si svolgono tutte all’aria aperta. Che sia una foresta, un bosco, un giardino o semplicemente un balcone non importa. Vi racconterò delle mie avventure con i miei bambini, Mr. Adri di 18 mesi e Lavirocks di 6 anni, che danno vita alle mie idee e le rendono più divertenti e sicuramente imprevedibili, visto che sono due fiumi in piena di energia e follia bambinesca.

La maggior parte delle attività si possono svolgere in ogni momento dell’anno.

Noi viviamo in Inghilterra dove il tempo non è sempre clemente, anzi, spesso piove e fa freddo, anche in Estate. Ma a noi importa poco. Basta avere i vestiti (e soprattutto le scarpe) adatti e tanta voglia di scoprire.

Qualsiasi sia l’avventura che state per vivere, non dimenticate mai di portare acqua, frutta fresca e altri snacks, perché divertirsi fa venire una gran fame!

La prima cosa da preparare è lo zainetto avventura dove dentro metterete tutto quello che potrebbe servire durante una passeggiata avventurosa.

Forest School

E Lavirocks ha il compito molto importante di preparare lo zainetto.
Il nostro contiene questi meravigliosi oggetti:

  • Bussola e fischietto, usati per decidere che direzione deve prendere la nostra avventura e fondamentali nel caso dovessimo perderci e ci serva aiuto
  • Torcia, nel caso dovessimo imbatterci in caverne spaventose
  • Binocolo per avvistare animali, pericoli in lontananza o semplicemente il panorama che ci circonda
  • Forbici e spago, strumenti fondamentali per costruire nel bosco
  • Walkie talkie, perché tenersi in contatto (anche se si è a poco più di due metri di distanza) è molto importante
  • Pennello, per essere pronti a recuperare rarissimi fossili, o gemme preziose
  • Carta e colori a cera, che usiamo per ricalcare la corteccia di alberi e foglie che troviamo durante la passeggiata
  • Gessetti colorati, per poter disegnare nel bosco e lasciare messaggi eco-friendly
  • Nature bag, ovvero una borsetta di tela in cui poter mettere foglie, pigne, bastoncini e altri tesori raccolti lungo le passeggiate
  • Barattolino trasparente in cui poter catturare momentaneamente e osservare insetti, che vengo lasciati liberi subito dopo
  • Diario delle avventure, dove appuntare tutto quello che ci succede, fare disegni e attaccarvi tesori
  • Matite colorate, per completare il diario avventura.

Pronti? Si parte per una nuova avventura!

La cosa che non ci stanchiamo mai di fare quando passeggiamo in una foresta o in un bosco è senz’altro costruire una capanna.

Ma, innanzitutto, che differenza c’è tra bosco e foresta? La differenza principale sta nell’intervento dell’uomo. Infatti, la foresta, per lo più è costituita da alberi ad alto fusto e cresce naturalmente. Mentre in un bosco possiamo trovare alberi, ma anche arbusti ed erbe, la cui crescita è invece controllata dall’uomo.

Qualunque sarà lo scenario delle vostre avventure, non dimenticate mai di guardarvi attorno e godere a pieno dello spettacolo che la natura sa orchestrare danzando a tempo del susseguirsi ciclico delle stagioni.

Ma come costruiamo una capanna? Esistono svariate tipologie di capanne: tende, shelter, rifugi costruiti sopra gli alberi, e altri ancora. Ho scelto di illustrare la costruzione della Den, ovvero una tenda di rami, perché la sua realizzazione è estremante semplice, veloce e anche i più piccoli possono aiutare senza difficoltà.

Materiale necessario:

  • rami secchi di varie dimensioni che troverete sul suolo (è assolutamente vietato maltrattare i nostri amici alberi in alcuna maniera)
  • un albero ben piantato a terra che sarà la colonna portante della nostra casa/fortino/capanna
  • foglie secche e altri rami più piccoli da usare come decorazioni

Forest School

Trovato il luogo perfetto, sceglierete un albero portante su cui appoggerete il ramo più lungo che avete raccolto in maniera obliqua, avendo cura di piantarlo per bene a terra. Questo ramo costituisce il centro della vostra tenda, quindi sorreggerà tutti gli altri ed è essenziale che sia stabile.

Il resto della costruzione è molto facile.

Basterà appoggiare tutti gli altri rami collezionati alla destra e alla sinistra del ramo centrale, costituendo la forma tipica di una tenda a V rovesciata.
Capito il meccanismo potrete sbizzarrirvi con forma e dimensione della vostra capanna.

Forest School

Quando avrete costruito l’esterno, potrete abbellire l’interno con tronchi, che diventeranno tavoli e sedie, foglie secche, che trasformeranno il terreno in un letto più confortevole, piccoli rami e pigne, che saranno il fuoco e il cibo nella vostra zona cucina.

Forest School

Tutto è pronto per giocare!

E questo è solo l’inizio di un bellissimo gioco. Una capanna può diventare una casa, un fortino, un castello o qualsiasi posto in cui la vostra immaginazione vi farà volare. Ma l’aspetto più sensazionale è che non dovrete rimettere a posto, perché il giorno dopo potrete tornare a giocarci, e magari anche quello dopo ancora. O forse qualcuno scoprirà la vostra creazione, ci giocherà e forse la abbellirà aggiungendo particolari.

Saper condividere è importante in Forest School, perché è la Natura stessa che condivide tutto con noi.

Alternative:

Non avete un bosco vicino casa? Non riuscite a trovare una foresta dove poter raccogliere rami secchi e pigne? No Problem!

Un lenzuolo vecchio o una tovaglia e un paio di sedie sono la perfetta base per una tenda in giardino o sul terrazzo. Qualche cuscino messo in fila diventa un ruscello dove pescare, e uno scatolone si trasforma in una barca a remi. E non dimenticare di disegnare un fuoco dove potervi scaldare dopo aver fatto il bagno!

Forest School

Alla prossima avventura!

Sono Mamma Fra, la mamma di due super-duper divertenti bambini: Lavinia Iulia di 5 anni e mezzo e Adriano Augusto di 16 mesi. Originaria di Roma, vivo da circa 5 anni nel giardino verde dell'Inghiltetra, il Kent con i miei bambini, il mio fantastico compagno e un enorme pastore maremmano di nome Roma. Ci divertiamo moltissimo insieme, non stiamo mai fermi e ogni passeggiata diventa un'avventura.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here