Hobbit Day e Roma diventa Terra di Mezzo, 2 maggio

Ultima modifica 14 Giugno 2017

Hobbit3-InvitoEvento_news-Black-2-1024x703

 

L’Hobbit Day, 2 maggio a Roma, alla Casa del Cinema a Villa Borghese, e Mordor, Gandalf, Boromir, Gimli e Legolas si aggireranno tra le nebbie mattutine e le ombre dei giardini e nelle menti fantasiose dei fan, grandi e piccini che parteciperanno all’iniziativa.

Soprattutto i piccoletti Frodo e Bilbo BaggingPeregrino Tuc, Meriadoc Brandybuck saranno con i partecipanti dell’Hobbit Day e li accompagneranno idealmente alla scoperta della cucina e dei giochi hobbici, della scrittura elfica.

Gli Hobbit romani si riuniranno alla Casa del Cinema dalle 10 alle 19 di sabato 2 maggio per festeggiare l’uscita uscita dell’ultimo film della trilogia Lo Hobbit in Blu-ray™ e DVD.

Una Villa Borghese Hobbit

Per gli appassionati, non chiamateci nerd per favore una mostra di opere introvabili e rarissime, offrirà la possibilità di osservare prime edizioni italiane e inglesi, libri e lettere appartenute allo stesso J.R.R. Tolkien e ai suoi figli e, sempre a proposito di arte, l’evento si fregerà della presenza di Piero Crida, illustratore che mostrerà una serie di tavole diventate copertine di libri Tolkien dal 1970 al 1990. Ad affiancarlo anche una serie di tavole originali dal film di Bakshi del 1978. Presenti all’evento anche tutti i più famosi doppiatori italiani di Lo Hobbit, che incontreranno i fan dopo un incontro pubblico dove racconteranno aneddoti e segreti del loro lavoro.

Una delle parti più suggestive dell’evento sarà però l’area esterna, che prenderà le sembianze di un villaggio Hobbit, dove sarà possibile interagire in maniera diretta con il mondo fantasy raccontato nella meravigliosa avventura tolkeniana. Oltre ai cosplay che popoleranno il villaggio, sarà possibile apprendere la scrittura elfica da uno dei più preparati esperti di elfico in Italia. Sempre nella stessa area sarà possibile osservare le repliche dei vestiti visti nel film. Spazio anche alla cucina della Terra di Mezzo™, grazie alle ricette che saranno spiegate a chi desidera cimentarsi in piatti decisamente alternativi. Per le famiglie e per i più piccoli, un’area dedicata dove verrà raccontato come si divertono gli Hobbit, grazie all’organizzazione di una serie di giochi e momenti di intrattenimento diversi. Non mancherà, naturalmente, la possibilità di farsi una foto ricordo sfruttando i bellissimi scenari messi a disposizione nell’area set fotografico, oltre ai classici selfie con i cosplay che si contenderanno il podio che decreterà il miglior personaggio dell’Hobbit Day.

L’evento, voluto da Warner Bros. Entertainment, ha visto la collaborazione sinergica di un grandissimo numero associazioni di appassionati di J.R.R. Tolkien come l’Associazione Collezionisti Tolkieniani Italiani; Sentieri Tolkieniani, Radio Brea, HobbitFilm.it, Dama Collection, il Gresinger Museum in Svizzera, il più grande museo al mondo dedicato a Tolkien, l’Associazione Eldalie; l’Accademia Medioevo, il FIOF, Fondo Internazionale per la Fotografia, oltre a esperti come Daniela Mastroddi e Luisa Vassallo.

Noi ci saremo, vestiti da Hobbit, tutti e 5 piedoni compresi… 

HBT3-066511r1-1024x379

Arianna Orazi

Rispondi