I Grandissimi, biografie letterarie di grandi personaggi

2
2171
Grandissimi: Archimede
Grandissimi: Archimede

Ultima modifica 7 Maggio 2019

La collana Grandissimi propone delle biografie narrative di importanti personaggi della storia di ieri e di oggi

I Grandissimi

Diciamolo subito: in famiglia abbiamo tutti manie di grandezza.

Tranne il piccolo, Dieguccio, che quando gli chiedi “Che lavoro vorresti fare da grande?”, ti risponde “O il mago o quello che fa i disegni con le bombolette spray”. 

Alberto non ha ancora deciso ma vuole fare qualcosa di importante, basta che che non sia un lavoro pericoloso, tipo quello che mette la testa nella bocca del leone al circo. Ecco, quello no.

Per cercare di aderire a questo paradigma di megalomania che pare ci caratterizzi, Alberto ha deciso di lasciarsi ispirare dalle personalità del passato.
Con la complicità del nostro superlibraio Andrea, che sa sempre cosa proporre ai miei bimbi, Alberto è diventato un aficionado di questa (bella) collana pubblicata da Edizioni EL che porta il titolo Grandissimi.

I Grandissimi
Grandissimi: retro di copertina

La collana Grandissimi propone delle biografie narrative di importanti personaggi della storia di ieri e di oggi

Da Freud, Newton, Leonardo Da Vinci, Tutankhamon, ma anche Maradona (chi non vorrebbe un calciatore cocainomane in famiglia!) o Michael Jackson (ok, soprassiedo!). 

In una settantina di pagine, questi raccontini presentano la storia delle loro più importanti scoperte, delle loro idee, delle loro intuizioni e di come esse abbiano contribuito a plasmare la storia dell’umanità.

La redazione dei volumi è affidata ad autori di primo piano nel panorama della letteratura per ragazzi italiana. Dalla relatività alla scoperta della gravità, dall’evoluzione della specie alla scoperta dell’inconscio, i bambini ripercorrono le tappe più rilevanti della storia e della cultura del genere umano grazie ad un linguaggio semplice che riesce a veicolare concetti tuttavia molto più complessi.

Grandissimi: Freud e l’inconscio
Grandissimi: Freud e l’inconscio

Noi ne abbiamo una quindicina.
Il primo volume dei Grandissimi che abbiamo preso è stato  Darwin.

Grandissimi:
Grandissimi: Darwin e l’evoluzione

Diciamo subito che è stata colpa mia. Il ragazzo aveva iniziato il catechismo e io volevo che avesse le idee chiare. Il libro è piaciuto, la cosa è degenerata e, per un bel pò, ogni settimana chiedeva di leggerne uno nuovo.

C’è una regola in casa nostra: i soldi non si sprecano ma, se i bambini chiedono un libro, la risposta è sempre sì, purché abbiano finito di leggere il precedente. 

Ho mutuato questo principio dai miei genitori, che non hanno mai permesso a mio fratello e a me di sciupare il denaro ma non hanno mai obiettato sui soldi spesi per i libri. E il risultato sono scaffali e scaffali di romanzi, fumetti, saggi, saghe fantasy, romanzi, classici, zibaldoni, gialli, testi in lingua, manuali e mettetecene quanti ne volete. 

Il mio povero marito subisce neanche tanto passivamente questo dettame, mugugna che in casa non ci sta più posto, ma poi alla fine è contento.  

Torniamo ai Grandissimi.

Uno tra i preferiti di Alberto racconta la biografia di Archimede,

Grandissimi: Freud e l’inconscio
Grandissimi: Archimede

lo scienziato di Siracusa, grande inventore della leva e scopritore del principio omonimo, così perso nei suoi pensieri da dimenticare perfino di mangiare o di lavarsi. Avrà apprezzato le somiglianze?

Grandissimi: Freud e l’inconscio
Grandissimi: Archimede e “la spinta”

Il ragazzo tuttavia è ancora indeciso e, alla domanda “Cosa vuoi fare da grande” ancora non sa cosa rispondere. “Voglio fare il fisico teorico! No, voglio fare il naturalista!” Insomma, va bene tutto.

Purché non si metta in testa di invadere la Russia!

Grandissimi: Freud e l’inconscio
Grandissimi: Napoleone e la Campagna di Russia

2 COMMENTS

    • Certamente! Li trovi tutti su amazon… ma se possiamo darti un suggerimento, vai ad acquistarli nella libreria vicino casa!!!!

Rispondi