I papà-nonni

Ultima modifica 21 Agosto 2017

E’ boom di nascite nel mondo delle celebrities in questi ultimi tempi, il che, di per sè, è cosa buona e giusta: se non figliano loro, chi dovrebbe farlo?! Ecco, se non fosse che si decidono a diventare genitori in età abbastanza discutibili!
Non sto parlando della Pausini, o della Cortellesi, che, anche se non sono proprio di primo pelo, hanno ancora un’età tale che energie e fisico rispondono alle crescenti necessità di un figlio piccolissimo.
Sto parlando di altri casi.
E se, da un lato si parla abbondantemente dei casi di maternità come fatto “contro natura” e rilevante quando si è sorpassata la soglia dei 50 anni, non si parla di quando si diventa papà a queste età, come se essere padri non sia importante e impegnativo allo stesso modo.
E qui rispunta fuori il modo di pensare maschilista che è insito nella nostra cultura: un uomo può diventare papà anche ad 80 anni, in teoria. Sì, è vero, verissimo.
Ma un conto è diventare papà e tutt’altro conto è FARE il papà. Come sempre. Anche a 20 anni. Ma il discorso qui è diverso. Parlo di energie, di progetti di vita in comune, di condivisione, di forza e… diciamolo: di salute, perchè non si è mica immortali!
Qui si aprirebbe un discorso ampio quanto Piazza San Pietro, che, di questi tempi, è pure parecchio affollata!
Facciamo una carrellata di papà nonni di questi ultimissimi tempi.
Enzo Paolo Turchi, diventato proprio ieri papà, all’età di 64 anni.
Steve Martin è diventato per la prima volta papà all’età di 68 anni.
Maradona è diventato per l’ennesima volta papà a 53 anni.
Bobby Solo è diventato papà per la terza volta a 68 anni.
Alec Baldwin a 55 anni.
Bryan Adams a 54 anni.

Insomma, il trend è chiaro.
Per quanto giovanili, in salute, curati, di spirito, e la cui età biologica non combaci con quella anagrafica, sono sempre uomini di una “certa” età. Sicuramente avranno un sacco di cose da raccontare ai propri figli, un bagaglio di esperienze e di vita vissuta da fare invidia… proprio come potrebbe fare un nonno!
A me, tutto questo, perplime.
In ogni caso, buona vita a tutti i nuovi nati!

Micaela

Rispondi