I vantaggi della danza del ventre in gravidanza

0
659

Ultima modifica 27 Maggio 2015

Danza del ventre in gravidanzaLa danza del ventre in gravidanza è una disciplina che offre numerosi vantaggi: la possibilità di svolgere movimenti lenti e fluidi della zona pelvica, unita al vantaggio di tonificare le zone addominali, sono solo alcuni dei benefici di questa attività che può essere svolta in un corso preparto. Un ulteriore punto a favore di questo tipo di preparazione al parto è che la danza del ventre in gravidanza consente anche di alleviare i tipici dolori di schiena che possono presentarsi in questo delicato momento della vita di una donna.

Il corso preparto di danza del ventre è particolarmente diffuso, e comporta numerosi vantaggi anche perché permette alla futura mamma di entrare in sintonia con i cambiamenti e le trasformazioni del proprio corpo, rendendo più agevole anche il momento del parto.
Per frequentare un corso preparto di danza del ventre in gravidanza è sufficiente ottenere l’autorizzazione del proprio ginecologo: non vi sono particolari controindicazioni per lo svolgimento di questa attività, che invece è molto benefica, ma è necessario presentare un certificato medico per attività sportiva non agonistica. Un asciugamano, un foulard colorato e preferibilmente triangolare, una bottiglietta d’acqua per idratarsi, vestiti comodi e calzini antiscivolo sono tutto ciò che occorre per poter svolgere questa disciplina.
L’utilità della danza del ventre si nota soprattutto nel modo in cui vengono allenati i muscoli della zona pelvica: il bacino e l’area del ventre vengono isolati e su di essi viene effettuato un lavoro dolce, fluido, lento, ma allo stesso tempo molto efficace. L’efficacia dell’allenamento di questi muscoli nel corso preparto di danza del ventre è importante perché la gestante apprende in maniera spontanea e naturale alcune tecniche di controllo dei muscoli, che saranno utili anche al momento del travaglio. Infatti, durante il corso di danza del ventre la gestante apprende tecniche come le “onde”, i movimenti “del serpente” o del “cammello”, gli “otto”, molto utili per tonificare addome e muscoli dorsali: questi muscoli sono quelli che più vengono messi alla prova durante la gravidanza ed il parto, ed attraverso questi movimenti è possibile limitare alcuni disturbi della gestazione, tra cui l’incontinenza.
I delicati movimenti muscolari aiutano anche a mantenere uno stato rilassato, concentrando l’attenzione della futura mamma verso il proprio corpo: in questo modo, la gestante viene stimolata a percepire il bambino, con il quale si crea un rapporto più solido.
Il rilassamento è senza dubbio uno dei punti cardine di questo tipo di esercizio: il fatto che l’attività sia lenta e fluida consente alla gestante di intraprendere un percorso di rilassamento e di maggiore serenità, che la predispongono ad una maggiore consapevolezza dei cambiamenti del proprio corpo e ad un migliore dialogo con il bambino.
Se sei alla ricerca di un corso di danza del ventre in gravidanza puoi visitare il motore di ricerca numero 1 per i corsi preparto e postparto in tutta Italia, al link www.corso-preparto.it, su Ok Corso Preparto!

A cura di: Ufficio Stampa Ok Corso Preparto

Rispondi