Il compleanno di Tiziano

Ultima modifica 22 Febbraio 2013

Quando l’ho incontrato in un ristorante giapponese a Milano, la sera in cui la mia migliore amica aveva organizzato per me una bellissima festa di compleanno, non ho potuto fare a meno di convincermi che nulla accade per caso. A pochi passi da me c’era Tiziano Ferro. E così, con un pò di imbarazzo, mi sono avvicinata al suo tavolo. Ne è nata una piccola conversazione sul potere delle parole delle sue canzoni, sul mega concerto estivo allo Stadio Olimpico e una dedica bellissima in onore di una canzone che adoro [Hai delle isole negli occhi]. Quella sera nevicava. E io mi sono sentita felice di averlo conosciuto. Di avergli detto grazie.
Grazie per le tue poesie ma anche per il tuo coraggio. E buon compleanno Tiziano. Guarda in avanti con la soddisfazione di un anno che è stato magico (a livello professionale sicuramente): il suo quinto album dopo essere stato Disco d’Oro e di Platino, infatti, è diventato l’album più venduto del 2012.
Oggi che spegni 33 candeline ti auguro che l’amore possa continuare sempre ad essere una “cosa semplice” per te ma anche per tutti noi che ti ascoltiamo. Esattamente un anno fa, il cantante di Latina, si diceva felice e innamorato. Poco meno di un mese fa, invece, ospite alle Invasioni Barbariche (programma di Daria Bignardi su La7) ha raccontato di un amore che è finito ma che in realtà ancora c’è. E lui che non ama andare in televisione, quella sera alle Invasioni ha dimostrato di avere tolto del tutto la maschera. Il vecchio Tiziano che si autoesiliava a Londra ormai non c’è più. C’è un uomo maturo che ha smesso di avere paura. Dei giudizi e dei pregiudizi. E la consapevolezza raggiunta lo farà innamorare ancora. E magari chissà, quando avrà un nuovo grande amore anche in Italia si potranno celebrare le nozze gay. Io, personalmente, me lo auguro.

Alessia Acanfora

Rispondi