Il mago delle bolle. Alla ricerca della nostra bolla-sogno da realizzare…

Ultima modifica 7 Aprile 2021

Il mago delle bolle è un bellissimo libro. Si ispira allo spettacolo Overture des Saponettes di Michele Cafaggi. Un vero artista delle bolle di sapone, che riesce a farle uscire dagli strumenti musicali. Gli spettacoli di questo artista sono raffinati e coinvolgenti.
Riescono a catturare gli occhi e il cuore dello spettatore e a trasportarlo in un’altra dimensione poetica e onirica.

Ecco quello che succede leggendo questo libro.

Il protagonista è il maestro Michele Izumiki, uno stravagante e talentuoso direttore d’orchestra  che è in possesso di straordinari poteri magici.
È in grado di realizzare i sogni e di chi lo ascolta. Mentre il maestro suona, i sogni degli spettatori si trasformano in colorate bolle di sapone.

Queste vengono poi catturate dal maestro stesso con un apposito acchiappabolle e realizzate. Un lavoro faticoso! Ma ad aiutare Izumiki ci sono i suoi fedeli amici. Creature magiche che nessuno riesce a vedere tranne lui.
Ci sono i monoriccetti, le serpentoline, i pesci alati, i pinotti, i pippistravagalli e tanti altri.

Il maestro Izumiki si esibisce con successo in tutto il mondo.

Fintanto che l’incontro con Mabelle, una violinista dagli occhi a mandorla, cambia la sua vita. Il maestro comincia ad arrossire, sudare, diventa confuso e maldestro. In altre parole, si innamora. Ed ecco che anche per lui arriva il primo sogno. Quello di di vivere accanto a Mabelle per tutta la vita.

Il mago delle bolle

Che fare a questo punto? Ma il maestro non ha dubbi, prende il suo clarinetto e comincia suonare. Subito si forma una grande bolla di sapone con il suo sogno d’amore all’interno. 

Tuttavia, preso dall’estasi del momento, non si accorge che alle sue spalle c’è una grande ombra minacciosa. Questa ruba la bolla-sogno e scappa via.

Il maestro è disperato. Teme che la sua bolla si dissolva e che lui possa dimenticare Mabelle perdendola per sempre.

Subito si lancia all’inseguimento dell’ombra crudele. Lungo la strada incontra tanti personaggi in attesa di realizzare i loro sogni. Una bambina che non vuole più avere paura del buio. Un signore che aspetta da tutta la vita di poter vedere il circo…

Il maestro realizza con gioia i loro desideri, ma è sempre più preoccupato per la sua bolla-sogno.

Finalmente un magico pesciolino gli rivela qualcosa di impensabile…l’ombra malvagia è proprio dietro di lui! Subito Izumiki la copre di insulti ed è pronto a lottare. Ma ecco la verità. L’ombra che gli ha rubato la bolla-sogno in realtà è la SUA ombra.
Gli ha sottratto il sogno per costringerlo a riflettere su cosa significherebbe realizzarlo.
La sua vita cambierebbe. Non potrebbe più fare tutto quello che fa adesso.
Si sente veramente pronto a rinunciare a tutto per il suo sogno?

Ma il maestro non tentenna. Si può rinunciare a tutto per vivere con Mabelle. 

Riacchiappa la bolla perduta e la scioglie con un dolce bacio, dando inizio ad una nuova vita.

Il mago delle bolle

Sfogliando le pagine del libro sembra di essere in un sogno. L’illustratrice compie un lavoro eccezionale. I luoghi e gli oggetti sono irriconoscibili. Tutto si trasforma in altro.
I personaggi si mescolano rendendo più difficile il loro riconoscimento.
E questo è esattamente quello che succede quando sogniamo.L’inconscio per venire alla coscienza utilizza un linguaggio suo, che mescola la realtà e la finzione.
I colori delle tavole seguono lo stato emotivo di quel che viene descritto.
Il rosa per esempio è dedicato a Mabelle.

Un libro che aiuta a riflettere su quanto sia importante inseguire i propri sogni, ma essere anche disposti a rinunciare a qualcosa.

Suggestivo da leggere con i bambini. Nostalgico e poetico per gli adulti.

Che aspettate a lanciarvi alla ricerca della vostra bolla sogno? Nella speranza che il maestro Izumiki con le sue creature magiche sia pronto a realizzarla…

Dettagli tecnici

Autore: Elisabetta Jankovic
Illustratore: Izumi Fujiwara
Editore: edizioni corsare
Prezzo 16 €
Pagine: 30 

Consigliato dai tre/quattro anni 

Rispondi