SOS abbandoni

Ultima modifica 4 Luglio 2013

 

L’altra volta abbiamo parlato di abbandono , oggi vi diamo uno strumento in più per poter essere protagonisti di un salvataggio. 
Ecco il numero verde da chiamare per chiedere soccorso:  800 137079, attivo 24 ore su 24,
diffuso da ANSA, un numero verde che  è stato messo a disposizione da ENPA per contrastare l’annoso dramma degli abbandoni estivi degli animali.
Nei mesi di luglio e agosto 2013, chiunque si trovi di fronte ad un animale abbandonato sulle autostrade nazionali, potrà usufruire del numero per segnalare il problema.
Al numero rispondono venti operatori e lo staff dell’ENPA, che segnaleranno al chiamante il numero della sala operativa competente della Polizia. Insomma basta una telefonata, per di più gratuita, per salvare un animale abbandonato dal peggior destino possibile  quello di essere travolto da un’auto in corsa ed evitare un grave incidente stradale che potrebbe pure costare, oltre a quelle animali, anche delle vite umane.
Perciò registriamocelo sul telefonino ed usiamo se ci troviamo di fronte ad un animale che vaga ad esempio in un autogrill, salveremo sicuramente una o più vite. “Ma se l’animale che vaga è su una strada normale?”  chiederete voi.
In genere, in questo caso, dovrebbe intervenire la polizia quindi il numero da fare è il normale 113 e poi farvi passare la stradale.

Assolutamente sconsigliato il fai da te sulle strade a scorrimento veloce, anche se l’animale è in pericolo. Capisco che può sembrare crudele, ma mettere il pericolo la vostra e la vita di altri automobilisti è sicuramente cosa da evitare. I
nvece potete fermarvi e provare ad avvicinare l’animale se la strada è sicura, magari esortandolo a togliersi dal pericolo imminente. Qualche consiglio utile per soccorrerlo: cercate sempre un approccio all’animale usando un tono gentile, se il cane non è troppo spaventato munirsi di piccoli premi(qualsiasi cosa avete a disposizione come cibaria) e buttarli per terra in modo da far avvicinare l’animale.
Ricordate di non approcciarlo frontalmente (anche il viso deve essere leggermente girato) camminando dritti verso di lui ma fare una semicurva, di camminare lentamente e di non fissarlo dritto negli occhi. Quando sarete abbastanza vicini, accucciatevi e incitatelo ad avvicinarsi. Ricordate che calma e pazienza sono fondamentali per avvicinare un animale abbandonato.
Ma se il cane o il gatto è spaventato chiamate rinforzi e confidate nella fortuna che l’animale non si dia alla fuga. In ogni caso almeno ci avrete provato.

Elisabetta Dal Piaz

Rispondi