Il Principe Andrea, ovvero Una vita da mediano…

0
649
Photo Credits - Chris Jackson/Getty Images

Ultima modifica 6 Novembre 2015

 

Non deve essere facile far parte di una famiglia reale e mantenere la propria personalità.

Certo, quando sei il primogenito la tua vita è, più o meno, segnata:
Ti tocca regnare il paese, prima o poi.

E, magari, ti alleni anche a fare la faccia seria in pubblico.

Photo Credits - Chris Jackson/Getty Images
Photo Credits – Chris Jackson/Getty Images

Ma quando sei il secondogenito o, peggio, il terzo, beh….è tutta un’altra faccenda.
Innanzitutto, non hai il peso della responsabilità che tocca al fratello maggiore e puoi sicuramente rilassarti.
D’altro canto, devi anche ingegnarti e trovare qualcosa per uscire dall’ombra dell’erede al trono.

E se a Harry la cosa riesce anche piuttosto bene essere (da consumato professionista del divertimento quale è), lo stesso non può dirsi per suo zio, il Duca di York.
Meglio conosciuto come quel poraccio del Principe Andrea.

E dire che era anche partito bene, in gioventù, scegliendosi come compagna una pornostar (e poi dicono perché Elisabetta sia sempre così seria…se solo potesse sfogarsi…).
Poi è arrivata lei, Sarah Ferguson, ingombrante, inadeguata, vestita da Maga Magò e con l’occhio spalancato alla “se te muovi te fulmino”.
E Andrea è stato nuovamente relegato a spalla comica.
Fino al divorzio, quando è proprio ritornato nell’ombra.
Certo, avere per figlie le sosia di Anastasia e Genoveffa (sarà stato un caso che al matrimonio di William e Kate le due cugine abbiano scelto proprio due mise che ricordavano le terrificanti sorellastre?) non aiuta.
Probabilmente nemmeno il fatto di aver annunciato il ritorno di fiamma con l’ex moglie con (si dice) probabili prossime nozze (nonostante il Principe Filippo continui a scuotere la testa in segno di disapprovazione da almeno un mese…).

Insomma, Andrea non ne azzecca una.
E’ costantemente fuori tempo, fuori moda e anche fuori fase.
Ed è così poco sotto i riflettori e assente dalla vita pubblica che gli inglesi, evidentemente, faticano a riconoscerlo.
O, almeno, questa è l’unica motivazione possibile che ha spinto qualche giorno fa i poliziotti che sorvegliavano i giardini di Buckingham Palace, a fermare “un tipo sospetto che passeggiava proprio nei dintorni”, intimandogli di presentare loro i documenti.
Convinti che fosse un ladro.
O un attentatore alla sicurezza della famiglia reale.
E invece era lui: Andrea, che passava da quelle parti per caso.
La storia della sua vita in pratica.
Un mediano per caso, non molto convinto ma costretto a fare gioco di squadra.

E così, senza battere ciglio, il nostro malcapitato ha anche scritto su twitter di essere stato contento delle pubbliche scuse che la polizia gli ha porto dopo il fattaccio.
Insomma: invisibile forse…ma sempre nobile d’animo.

Ma ora la domanda è: le tanto chiacchierate nozze si celebreranno sul serio? E soprattutto, come si vestirà la temibile Duchessa di York?
Lo scopriremo (forse) solo vivendo…

Silvia Schettini

Rispondi