In gravidanza si deve smettere di essere sportivi? Assolutamente no!

Ultima modifica 19 Agosto 2017

 

Sono una persona sportiva e infatti quando sono rimasta incinta la prima volta stavo frequentando una palestra. Ovviamente la prima cosa che ho fatto è stata quella di parlarne con il mio ginecologo per capire insieme fino a che punto mi potevo spingere .

Lui mi ha detto di proseguire nella mia attività avendo ovviamente un po’ di accortezza per alcuni movimenti ma che uno sport in gravidanza è consigliato perché permette di affrontare meglio questa fase della vita di una donna e nello stesso tempo dovrebbe aiutare ad accumulare un po’ meno peso.

Così terminato il mio periodo di iscrizione in palestra ho deciso di dedicarmi ad un corso per gestanti che si svolgeva in piscina visto  che gli sport in acqua sono i più indicati per una donna incinta.

La piscina che ho scelto è comunale e si trova a Segrate.

Questa piscina pur essendo comunale ha un grado di pulizia sia dell’acqua che degli spogliatoi che non ho mai visto in nessuna delle piscine pubbliche che ho frequentato a Milano e così per evitare di incorrere in qualche “infezione” ho pensato fosse meglio andare sul sicuro.

In verità io ho scelto due corsi in contemporanea e cioè un giorno frequentavo il corso per gestanti e un giorno un corso di acquagym a basso impatto (vista la condizione nella quale mi trovavo).

Bhè mi sono proprio divertita, perché il corso per gestanti l’ho vissuto un po’ come un momento di relax dove potevo concentrarmi su me stessa e sulla mia pancia, ascoltando anche quello che la mia bimba mi trasmetteva con i suoi movimenti all’interno della mia pancia. Nello stesso tempo mi ha permesso di socializzare con altre donne che stavano vivendo la mia stessa condizione e avevano le mie paure e la realtà è che chi ci ha fatto il corso, pur essendo un ragazzo, è stato in grado di capire bene le nostre esigenze  e così di calibrare le lezioni.

Il corso di acquagym, invece, mi ha fatto sentire “coccolata” perché sia l’istruttore che le altre donne che lo frequentavano insieme a me avevano sempre un occhio di riguardo nei miei confronti data la mia condizione.

E a chi dice  che certe cose in gravidanza non si possono fare, mi viene da rispondere che, come sempre, basta usare la testa!

Piscina Comunale Segrate
sito: www.piscinesegrate.it
Via Roma, 37 – 20090 Segrate
tel. 02.21.33.075
Mail: piscinesegrate@sportmanagement.it

Parola di Laura

 

Rispondi