Io, diversa. Da chi?

0
635

Oggi riflettevo sul significato della parola ”diversità” e alla fine mi sono ritrovata ad essere d’accordo con le persone che mi definiscono tale: Accidenti, hanno ragione loro, io sono diversa!

Sono diversa da tutte quelle persone che quando cammini per strada ti scontrano perchè sono di corsa e ti guardano male, a volte lanciando anche qualche bestemmia perchè non ti sei spostato in tempo per lasciare loro libera la strada. Io, se mi succede di essere in ritardo e correndo per strada urto una persona, solitamente chiedo scusa.

diversità

Sono diversa, perchè se sono seduta su un autobus e vedo salire una donna incinta, un bambino, o una signora anziana, mi alzo e lascio loro il posto, con piacere.

Sono diversa perchè non suono il clackson ogni cinque minuti quando sono alla guida della mia macchina, e se vedo da lontano le strisce rallento e permetto ai passanti di attraversare la strada, senza bisogno di correre o di ringraziarmi per quello che ho fatto. E’ il mio dovere.

Sono diversa perchè quando vado in un bagno pubblico, sto attenta a non sporcare, e se capita, pulisco. Esattamente come faccio a casa mia.

Sono diversa perchè rispetto la coda al supermercato, spengo il cellulare quando vado a cena fuori, modero la voce quando parlo con una persona in un luogo pubblico, mi copro se entro in chiesa anche quando fa caldissimo e ne farei volentieri a meno.

Rispetto gli altri, il loro pensiero, il loro modo di essere e non li giudico. Sono diversa da chi al contrario non perde un solo secondo per dirmi quanto io sbagli a fare una cosa, o a pensarne un’altra.

Sono diversa perchè amo la vita, mia figlia, la mia compagna e mai mi sognerei di far loro del male.

Mamma e nonna strafelice. Compagna di una donna che mi ha fatto riscoprire la voglia di vivere.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here