Give me 5 for charity la campagna di raccolta abiti Kiabi

Ultima modifica 13 Novembre 2017

Quando facciamo qualche cosa per la quale siamo soddisfatti, siamo soliti ‘darci il 5’.

Lo facciamo noi grandi, lo fanno i bambini. Quante volte durante una partita di calcio di mio figlio, dopo aver fatto un grande lavoro di squadra che ha portato ad un gol, battono il 5. Una mano contro l’altra.
In segno del ‘ siamo grandi, insieme ce l’abbiamo fatta’.

Ecco perché anche Kiabi, il noto brand di moda francese dei piccoli prezzi, nel rinnovare la collaborazione con Humana People to People Italia Onlus lancia la campagna “Give me 5 for charity”.

Dal 18 aprile al 31 maggio recatevi in uno dei tanti negozi a marchio Kiabi.
Portate con voi alcuni capi che i vostri figli non mettono più.

charity kiabi

Contribuirete al rinnovo completo del guardaroba di tantissimi bambini ospitati dalla comunità FATA Onlus.
E allora anche voi potrete battere il cinque.

Siamo sempre sommerse di capi di abbigliamento che i nostri bambini non mettono più.
Abbiamo scatoloni pieni. E spesso, non sappiamo cosa farne.

Si, abbiamo già parlato della possibilità di ricavarci del denaro, e venderli attraverso una delle tante realtà dedicate all’usato. Ma in questo caso, si riceve molto di più: possiamo aiutare gli altri.
Bambini meno fortunati dei nostri, che grazie alla nostra solidarietà riceveranno un kit personalizzato, creato ad hoc per loro, esattamente come se fosse un regalo. Il regalo da parte di tutti i clienti Kiabi.

E in più, anche 5 euro di buono spesa.
Ogni 5 capi raccolti e consegnati in cassa, riceveremo 5 Euro di buono da poter spendere su una spesa non inferiore a Euro 45,00 sulla nuova collezione dal 18 aprile all’8 giugno 2017.

” Si può fare  moda anche rimanendo dalla parte di chi si trova in difficoltà”


Rispondi