La borsa da attaccare al passeggino

Ultima modifica 6 Novembre 2015

 

Quando ho acquistato il trio (carrozzina, passeggino e ovetto) per la mia prima figlia non pensavo che potesse servirmi altro. Del resto con un solo oggetto, anche se piuttosto caro, riuscivo a soddisfare tutte le mie esigenze da mamma e cioè: la carrozzina per le uscite in città per i primi mesi di vita della nuova arrivata, l’ovetto per gli spostamenti in macchina e il passeggino per quando la bambina non si sarebbe più accontentata di stare sdraiata ma iniziava ad interessarsi al “mondo”.

Però dopo qualche mese di utilizzo mi sono resa conto che forse mi mancava un pezzo e cioè un oggetto dove mettere i pannolini, le salviette, un asciugamano e a svezzamento avviato, il pasto da “viaggio” della bambina con conseguente piatto o cucchiaio e nel caso lo si utilizzasse anche un posto sicuro dove riporre il ciuccio.

borsa x passeggino

Così ho ceduto all’acquisto della borsa da attaccare al passeggino, che ho voluto della stessa marca del trio in modo da non aver problemi quando si sarebbe trattato di attaccarla alla carrozzina o al passeggino.

In effetti la borsa ha una grossa capienza per cui ci stanno dentro veramente tante cose: il cambio inteso sia pannolini che asciugamani, un vestitino, l’occorrente per un pasto, il ciucci o e qualche giochino.  La mia (ma ho visto essere una cosa piuttosto frequente) era anche dotata di un mini fasciatoio da viaggio per facilitare il momento del cambio fuori casa.

Io l’ho usata veramente tanto con la prima bimba perché me la portavo dietro ad ogni spostamento un po’ più lungo del solito e il vantaggio di questo oggetto era soprattutto la capienza perché in un unico oggetto ci stava proprio tutto l’occorrente per gestire qualsiasi tipo di imprevisto fuori casa.

Però più il bambino cresce più le esigenze fuori casa tendono a diminuire e così anche la borsa da passeggino inizia a perdere un po’ di utilità in quanto diventa un oggetto un po’ troppo ingombrante da portare in giro soprattutto se poi si ha anche una propria borsa e, come me, si è un po’ “allergiche” alle borse!

E così la borsa da passeggino finisce per essere riposta in un armadio e si impara a mettere nella propria borsa (scegliendone magari una po’ più grossa del normale) un contenitore con pannolini e salviettine di emergenza e poi giochi e giochini per intrattenere il bimbo quando la situazione lo richiede.

Laura Zampella

 

 

Rispondi