La dieta estiva dei bambini

Ultima modifica 16 Gennaio 2017


I bimbi adorano l’estate.

Occorre iniziare la giornata con una sana colazione: latte o succo di frutta, accompagnati da fette biscottate con la marmellata, sono perfetti prima di un bel tuffo in acqua!

A metà mattina è bene placare il languorino con una susina o una pesca noce o con melone o con anguria ricche fonti di acqua, vitamine, minerali, fibra e fitonutrienti.

Se si decide di pranzare sulla spiaggia, si può mangiare con gusto senza appesantirsi troppo.

Evitare di preparare piatti troppo elaborati, scegliere piatti leggeri come pasta fredda o un’insalata di pollo, ovviamente senza aggiungere maionese, o un panino con il prosciutto cotto, in quanto il prosciutto crudo da più sete.

Evitare le bevande gassate.

Ciò che non può assolutamente mancare è l’acqua.

L’acqua disseta di più se in una bottiglia da un litro e mezzo si aggiunge il succo di mezzo limone, poiché i sali minerali reintegrano quelli persi con il sudore.

E’ importante fare bere spesso i bambini in quanto il loro contenuto idrico in assoluto è molto inferiore rispetto a quello di un adulto e l’eccessiva sudorazione può innescare gravi problemi di disidratazione e la sensazione di sete, normalmente, si avverte soltanto quando già è stato raggiunto il 2% di disidratazione.

Per la merenda scegliere un frutto di stagione, come albicocche, melone o cocomero e se i bimbi preferiscono le ciliegie moderare la quantità in quanto hanno, in alcuni, effetto lassativo.

Evitare le merendine, è molto meglio un ghiacciolo o, anche, un gelato alla frutta.

Per cena non fate mancare il pesce e limitare la carne a tre volte la settimana.

Buona estate!

Dott.ssa Samantha Amato

Rispondi