La libreria Mondadori e lo spazio bambini

7
1296

Ultima modifica 30 Marzo 2015

 

In una giornata di saldi, a passeggio per una delle vie di Roma ricche di negozi e bella gente, Viale Europa, mi sono imbattuta in una libreria Mondadori. Ero sempre passata da queste parti con i minuti contati e non mi sono mai soffermata più di tanto qui, giusto un giretto al pian terreno per vedere le ultime uscite e via, uscivo più o meno di corsa, presa dalle mie tante faccende.

Stavolta, no. Avevo tempo per me, e come ero solita fare nell’altra vita, prima di diventare mamma, ho spulciato tutta la libreria con calma, soffermandomi su ogni scaffale, sono anche salita al piano superiore e qui ho fatto una scoperta che mi ha riempito il cuore di gioia: un angolo fatato, un posto incantato tra decine e decine di libri per bambini e ragazzi era stato accuratamente creato nell’angolo opposto della sala.

libreria mondadori viale europa roma

 

Mi brillavano gli occhi, non riuscivo a credere a quello che vedevo, sembrava di essere su un set cinematografico, tanto era fatto bene, o direttamente catapultati in un mondo di gnomi e folletti.

libreria bambini mondadori viale europa roma

 

 

 

 

 

 

libreria mondadori viale europa libreria mondadori roma

Mi sono girata attorno, e c’erano un sacco di libri per bambini, scaffali e scaffali colmi di ogni meraviglia, da quelle più “solite” delle principesse e peppa pig, ai libri più ricercati e più originali

 

 

Immediatamente mi sono avvicinata ad una ragazza che stava sistemando dei libri lì vicino e le ho chiesto se in questo angolo di paradiso si svolgono delle letture animate per bambini, degli incontri a cui partecipare.

La ragazza deve esser stata sorpresa dalla mia richiesta, non era molto pronta la sua risposta, mi ha detto che sì, ci sono stati un paio di appuntamenti, ma che non sapeva altro.
Allora cerco di approfondire la cosa e chiedo a chi mi sembrava più preparato e, cosa che non avrei MAI voluto sentire, il tipo mi ha detto che col nuovo anno, si deve decidere cosa farne di quell’angolo e che molto probabilmente sparirà, per dare posto a qualche altra cosa che faccia più business, perchè stare dietro a quel tipo di attività significa avere una persona dedicata, che si occupi, quindi, solo delle letture per bambini e ragazzi, figura professionale, questa, che al momento non esiste in libreria.

Quindi, la Mondadori molto probabilmente distruggerà questo incanto per farlo diventare… non so… cos’è che “tira” di più in questo periodo? Non saprei.
E’ un vero peccato. E’ un peccato mortale!
E mi meraviglio della Mondadori, un colosso che sta messo così male, o meglio, un colosso che prende una cantonata del genere a livello strategico: non hanno capito che è meglio puntare sulla famiglia? Non hanno capito che sì, noi genitori siamo disposti a rinunciare a tutto, in questi tempi di crisi, ma ai nostri figli, se è possibile, non togliamo nulla?! Non hanno capito che ci piace portarli in libreria, assistere a questo tipo di eventi, comprare loro un libro? Non comprendono che stiamo attraversando un momento storico in cui stiamo cercando di educarli alla cultura, visti come siamo messi?!
Secondo me, stanno prendendo la strada sbagliata.
Secondo me… per dirla tutta: stanno toppando!

Dovrebbero invece spingere con questo tipo di attività, arricchirle, renderle più appetibili, offrire dei servizi, a pagamento, ovviamente, che facciano felice il genitore e che avvicinino anche il giovane pubblico alla lettura e non sono affatto furbi, sti gran dirigenti qua, perchè se facilitano l’educazione alla lettura, poi quel bimbetto crescerà e magari sarà un divoratore di libri ed i loro clienti aumenteranno.
Ma noi no, siamo il popolo che vuole tutto e subito, che non investe, che non proietta verso il futuro, in una parola: siamo un popolo che non sa guardare oltre il proprio naso e questa ne è una dimostrazione.

Per quanto vale la mia voce: io non voglio assolutamente che questo angolo di paradiso sparisca!

7 COMMENTS

  1. Mi unisco alla tua voce, sperando di dar vita ad un coro. Perchè far sparire uno spazio dedicato alla lettura per più piccoli? Una volta tanto che una grande catena di distribuzione allestisce una spazio bambini fornito e pure esteticamente bello lo vuole cancellare per metterci chissà cosa. C’è così poca attenzione alla cultura che fa rabbia oltre che tristezza. Comunque nel caso la Mondadori volesse ripensarci mi candido per occuparmi dello spazio bambini e ragazzi…non si sa mai! 😉
    A presto
    Ilaria

    • Grazie per esserti fatta sentire anche tu!
      Chissà se le nostre voci, insieme, possono arrivare da qualche parte…

  2. Sono senza parole! Continuare a navigare in un paese che non capisce niente di niente, che non sa cosa significhi essere strategici ed andare controcorrente, è sempre più arduo e cominicia ad avere il sapore di una prigionia psichica!

  3. Non toglieteci la speranza di far felici i nostri figli, almeno per poche ore al giorno! La fantasia dei bambini è un bene prezioso per il futuro di tutti! NON CHIUDETE QUESTO SPAZIO A MISURA DI BIMBO!

  4. CARE SIGNORE, VOLEVO RASSICURARVI SUL FATTO CHE L’ANGOLO BAMBINI, ESSENDO IL NOSTRO FIORE ALL’OCCHIELLO, NON VERRA’ ASSOLUTAMENTE SMANTELLATO.
    VI RICORDO ,CHE AVENDO APERTO SOLTANTO 4 MESI FA, ALCUNE ATTIVITA’SONO IN FASE DI SVILUPPO; QUINDI NESSUNO E’ CADUTO DALLE NUVOLE RIGUARDO TALI INFORMAZIONI E NESSUNO INFRANGERA’I SOGNI DEI VOSTRI BIMBI.
    VI RINGRAZIAMO COMUNQUE PER L’ENTUSIASMO E L’APPREZZAMENTO DIMOSTRATO VERSO LA LIBRERIA E IL SOSTEGNO CHE SO NON CI FARETE MANCARE.
    LO STAFF.

Rispondi