Le ferie da mamma e la rivolta sindacale

0
903
ferie da mamma

Ultima modifica 25 Giugno 2019

Come? Mi dicono dalla regìa che non esiste un sindacato per le mamme.
E’ una bufala vero?
Cioè, voglio dire, DEVE esserci qualcuno che lotti per noi, per i nostri diritti di madri, per le nostre ferie da mamma!

Già mi vedo gli slogan: “8 ore di sonno per tutte!”, “Giù le mani dal telecomando!” e poi roghi in piazza coi peluche di Orso o di Mofy.

Quest’anno Natale, Capodanno e pure la Befana sono capitati nel fine settimana, quindi niente riposo per noi. Tutto a velocità raddoppiata per cenoni, scartamento di regali, ancora cenoni, di nuovo scartamento di regali.
La frase più ricorrente che ho sentito dire dalle mie amiche mamme è stata “boh, quest’anno le feste non le ho sentite per niente… eppure il Natale è dei bambini!”, Se non fosse stato per Amazon che consegna direttamente nelle nostre fredde e ossute mani ci sarebbe stato pure l’esaurimento nervoso sotto l’albero.

Oggi è il 3 gennaio e ho lo stesso bisogno di ferie del 2 agosto, solo che invece che 8 ore, mancano giusto 8 mesi allo pseudo riposo da ferie. Eh, già, perchè anche quando siamo in ferie, le mamme non lo sono mai davvero, tipo “balena spiaggiata sul lettino da mare, neanche ci fosse un incendio mi alzerei”, però le farei comunque volentieri.

ferie da mamma

Ecco a cosa mi serve il sindacato! Dovremmo fondarlo …

“Potete lasciarmi la casa libera un paio d’ore, che vorrei …” farmi le unghie? Bere uno spritz da sola in salotto mentre guardo la mia serie preferita in tv? NO! Perchè devo fare le pulizie e con voi in mezzo ci metterei il doppio. Uscire a fare due passi è diventato “riposo”. Persino andare in ufficio è meglio che stare a casa con tutta la ciurma!

Ci si inventano finte malattie (aaah ci sono i falsi invalidi anche tra le mamme??) pur di avere mezz’ora libera “sai dal medico è meglio non portare i bambini, si prenderebbero di tutto!”, manco ci fossero malati di peste a ungere le porte dell’ambulatorio!

Prima dei figli, prendevo due giorni di ferie, così, tanto per stare a casa a far niente o magari, per andar via un fine settimana lungo … adesso l’unico giorno di ferie, dall’ufficio si intende perchè lì il sindacato c’è eccome!, è stato per il mio compleanno e nell’ordine: ci siamo svegliati tardi e abbiamo fatto tutto di corsa, si è rotta la portiera della mia macchina, c’erano due autostrade bloccate per cui ci ho messo il triplo a portare i bambini a scuola e ho pure litigato con mio marito per tutti i suddetti motivi. Happy Birthday, ma quando rientro in ufficio??? Come? Ho preso anche domani? Non si può cambiare idea? Non c’è il reso?

E’ normale, quindi, che arrivate a questo 2 gennaio, ci sentiamo leggermente provate, anche se i figli so’ piezz’ e’ core, anche se poi torniamo a casa e non vediamo l’ora di giocare con loro eccetera eccetera.

Che poi diventa un circolo vizioso: corro tutto il giorno, dormo poco la notte, mi sveglio con le occhiaie, devo comprare prodotti di bellezza, ma non posso perchè ai bambini servono le scarpe e costano, quindi loro scarpe nuove io cesso. Se divento brutta e sciatta mio marito si stuferà e mi lascerà e poi … no, aspetta un attimo! Se mio marito mi lascia e otteniamo l’affido congiunto, avrò un fine settimana ogni due LIBERO. Da SOLA. IN FERIE!!!

AAAAH ma allora c’è il sindacato delle mamme! Si chiama DIVORZIO! Perchè non l’avete detto subito? Acceleriamo i tempi: tesoro non ti ho mai amato, ti tradisco (se vabbeh, ci manca solo un’altra cozza nelle nostre vite) e senza di me sarai un uomo migliore. Ha funzionato?

Dai, su, scherzavo! Ovvio che ci deve essere un altro modo per andare in ferie! Appena lo scopro vi scrivo.
Nel frattempo “Giù le mani dal polpettone, che non è ora di cena!” (riciclo gli slogan per una corretta gestione famigliare 😉 )

Buon anno e buon 2017 a tutte!

Rispondi