Le gaffe di Algida e Fiat per l’8 marzo

0
475

Ultima modifica 8 Marzo 2013

In occasione della festa della donna, anzi della Giornata Internazionale della Donna, su Facebok ognuno ha voluto omaggiare la figura femminile in qualche modo. Le mimose, i fiori, le foto si sono sprecate e tutti hanno contribuito a fare gli auguri al genere femminile.
Ma due delle più grandi aziende italiane hanno fatto delle grossissime gaffe perchè, credendo di mettere in atto una fine strategia di marketing, sono scaduti nel banale e, oserei dire, anche nell’ambiguo!

Post dell’Algida: una rosa al cioccolato offerta a tutte le donne!

Il risultato però, non è stato quello sperato visto che l’immagine è risultata molto ambigua e non sembra proprio una rosa.   La foto ha scatenato tantissimi commenti e l’azienda ha deciso di rimuovere la foto in questione. Più che altro mi chiedo: ma con tutto il rosa che si vede in giro abbinato alle donne, non potevano scegliere il gusto fragola?

Post della Fiat: “Un pensiero per tutte le donne: Fiat offre, solo per oggi, i sensori di parcheggio inclusi nel prezzo su tutta la gamma! Per averli basta cliccare sulla offer, stampare il coupon e recarsi in concessionaria.”
Ecco, più banalità di questa, dell’immagine cioè di una donna che non sa parcheggiare, non potevano trovarla…
Vorrei far vedere loro come parcheggia il cretino di fronte casa, quando lascia il suo cafonissimo SUV sul marciapiede e io devo fare lo slalom scon il passeggino!
Ma che significa? Guidano meglio i maschi o le donne? Ma come si fa a stabilire una cosa del genere? Tra l’altro, fino a qualche tempo fa, avevamo anche una riduzione per l’assicurazione, perchè facciamo meno incidenti, per cui…

Ragazzi miei, in questi casi vorrei tanto vedere in faccia questi fini pubblicitari e chiedergli quanto guadagnano, perchè anche mio figlio, che ha 7 anni avrebbe fatto di meglio!
Più che altro sarei curiosa di sapere se sono stati “pensati” da uomini poco lungimiranti o da donne che considerano i loro simili delle deficenti che gioiscono all’idea di avere in regalo dei sensori per parcheggiare o una rosa di…cacca!!!

Rachele Masi

Rispondi