LifeStraw: si purifica l’acqua!

Ultima modifica 6 Novembre 2015

lifestraw

Cos’è il LifeStraw?

E’ l’invenzione dell’anno per Time Magazine e credo per una buonissima ragione. Nel mondo si stima che ben ottocentottanquattro milioni di persone non abbiano accesso all’acqua potabile. La mancanza di acqua pulita e potabile contribuisce alla diffusione delle malattie diarroiche in tutto il pianeta ed in particolare i giovani vengono maggiormente colpiti, insieme  ai malati e ai poveri. E’ la causa di morte di un bambino su cinque nei paesi del terzo mondo, circa 1,5 milioni l’anno dovuta alla diarrea. Purtroppo la diarrea uccide più bambini di Aids, malaria e morbillo.

Ecco  il LifeStraw! Questo rivoluzionario depuratore portatile permette di bere in modo sicuro da qualsiasi fiume, lago o anche pozzanghera. Africa a parte, è perfetto per il camper, le escursioni, i viaggiatori o per le emergenze. Il LifeStraw rimuove il 99,9999% dei batteri a base acquosa e filtra sino a 1000 litri di acqua contaminata. Il LifeStraw non contiene sostanze chimiche ed è senza parti mobili soggette ad usura.

lifestraw2

Quasi il 50% della popolazione mondiale, in particolare la popolazione più povera, nelle zone periferiche e in via di sviluppo, è priva di acqua potabile. Bisogna cercare urgentemente opzioni sicure per ottenere acqua sicura. Il trattamento dell’acqua con il LifeStraw è un approccio alternativo che può velocizzare i benefici per la salute connessi alla fornitura di acqua potabile.

Questo gadget per noi occidentali può rappresentare una comodità, oltre che divertimento; per le popolazioni che non hanno accesso all’acqua ogni giorno è un’esigenza primaria.

Speriamo che l’azienda produttrice lo metta a disposizione di tutti!

Paola Lovera 

Rispondi