Mamma, tu hai faticato tanto. Ti meriti una vita comoda

Ultima modifica 28 Maggio 2015

Domenica, giornata di relax, ho iniziato a viaggiare su YouTube, sapete vero che prima di vedere qualsiasi video viene trasmessa una pubblicità? Ecco. Solitamente non aspetto un attimo e appena parte, aspetto i 5 secondi canonici poi chiudo.

In questo caso però sono bastati 3 secondi di immagini per stuzzicare la mia curiosità, e ho continuato a vere il video perché ero curiosa di capire di quale prodotto si trattasse…

alessia-ford

“Ben arrivata mamma” racconta una storia o meglio la storia di 7 donne (Ombretta, Danila, Jennifer, Alessia, Laura, Carlotta, Maura) che stanno per diventare mamma.

C’è una dolcezza, una naturalità in quelle immagini… dopo il primo minuto e mezzo non puoi che sorridere e lasciarti conquistare da tanto Amore. Sonomamma anche io, e immedesimarmi nei loro sorrisi è stato un attimo.

Quello che emerge da questo video sono 2:32 minuti di tenerezza allo stato puro, un’inizio insolito con non permette di capire di cosa si tratta, ma che ti coinvolge e che ti fa rimanere incollato al video.


Il claim è ” Mamma, tu hai faticato tanto. Ti meriti una vita comoda“, in questo Ford è al tuo fianco. La nuova Ford B-Max va incontro alle esigenze dei suoi consumatori, ogni giorno accompagna tante donne come quelle del video, in questo viaggio incredibile che è la vita.

Vi dico solo che domenica 10 Maggio il video ha ricevuto 1 milione di visualizzazioni…Per la produzione del video sono state coinvolte 4 squadre di operatori per circa 40 giorni, 70 ore di girate che raccontano un viaggio… destinazione? La sala parto.

danila

Uscito in concomitanza con la festa della mamma, la bellezza di questo video sta nel fatto che riesca senza utilizzare il linguaggio verbale a raccontare dell’attesa, delle preoccupazioni, delle difficoltà che precedono il parto e subito dopo della gioia infinita che tale evento porta con se, a parlare sono i volti, le mani, gli abbracci degli attori…o meglio io direi di tutti coloro che ci sono passati o ci passeranno.

Rispondi