Miss Curvyssima 2019: per la vincitrice Deborah Spada è stata una lezione di autostima

Ultima modifica 19 Dicembre 2019

Miss Curvyssima è giunta alla terza edizione. E siccome noi siamo sensibili a questo genere di kermesse siamo andate a curiosare da vicino e abbiamo fatto quattro chiacchiere con la nuova Miss Deborah Spada.

Non sensibili ai concorsi di bellezza però. Già in passato la nostra Elisa lo aveva scritto a chiare lettere.

Sensibili a questi concorsi “collaterali” altrettanto belli, e certamente anche più veri.

Miss Curvyssima si chiama Deborah. Ha 25 anni e sono stata autorizzata anche a dire che porta una taglia 46!

Miss Curvyssima 2019

Miss Curvyssima, recita il messaggio arrivatoci in redazione da parte degli organizzatori, è uno spettacolo per certi versi fuori dai canoni tradizionali che lancia il messaggio della bellezza “in forma” dalla taglia 44 in su: una bellezza che è fascino e carisma, anche senza la classica taglia 38.

Raggiunta Deborah al telefono ci ha raccontato di questa sua esperienza, la prima, capitata come succede nei film, per caso.

Aveva saputo del concorso di bellezza da una amica, e con l’occasione di vederla e stare un po’ con lei è finita per iscriversi, partecipare e vincere!

Miss Curvyssima 2019

Lei che di mestiere fa altro.
Ci ha infatti raccontato di lavorare per un consorzio bancario e di essere una studentessa all’ultimo anno di Università di scienze bancarie. L’esperienza di Miss Curvyssima è stata, ci racconta, una iniezione di autostima. Di fiducia in se stessa.

“Prima ero più timida, più immatura. Sfilare in bikini su una passerella mi ha dato una maggiore sicurezza. Posso dire di essere diventata donna”.
Un percorso di pochi metri che le ha fatto fare parecchia strada, aggiungiamo chiacchierando.

Passando dal tailleur grigio della bancaria al bikini della Miss!

Miss Curvyssima 2019

Grazie al concorso Deborah ci racconta di avere capito che quello che prima poteva essere visto come un “difetto” (i fianchi abbondanti ci racconta), col tempo e questa sua esperienza, è diventato un elemento del corpo da valorizzare.

Quei chili di troppo non sono stati dunque un “peso”, per restare in tema!

Ci dice che per accettarsi ed essere accettate non è necessario dire il proprio peso e la propria taglia.

“Quello lo faccio in un negozio alla commessa per comperare gli abiti. Fuori da lì sono una persona a prescindere da forme e chili”. Direi che la risposta è esatta.

Un concetto di bellezza insomma che prescinde dalla bilancia e fa pace con il proprio essere interiore.

La kermesse piuttosto è stata una esperienza arricchente e divertente.

“Sana competizione si – dice Deborah -, altrimenti non ci si iscriverebbe per vincere. Ma prima di tutto dietro le quinte c’è stata molta cooperazione tra noi ragazze”.

25 in tutto, che sono state presentate da Samantha Togni, affiancata nella serata finale dal Teatro Fabbri di Vignola dal più bello d’Italia 2008 e Mister Europa 2009 Francesco Allegra.

“Pensa che ho persino chiesto alle altre consiglio su cosa indossare durante la gara” continua Deborah. Niente invidia da dive insomma. Solo ragazze che vogliono divertirsi e fare una esperienza a un concorso di bellezza.

Miss Curvyssima 2019

E il messaggio finale?

Niente pace nel mondo per Deborah. Piuttosto un pensiero indirizzato a tutte le ragazze.
Si, è vero, già fatto e detto tante volte. Ma è sempre il caso di ripeterli certi concetti.

“Vorrei dire a tutte le ragazze che leggeranno questa intervista di accettarsi per come si è. Di volersi bene, perché volendosi bene si va avanti e si inseguono i propri sogni”.

Deborah oltre allo scettro di Miss Curvyssima ha anche vinto un viaggio in Europa.
E noi le auguriamo di portare con sé questa gioia, questa consapevolezza e questo messaggio positivo da condividere con le sue coetanee.

Rispondi