Monster Family: L’importante è amarsi! – Recensione

Ultima modifica 23 Settembre 2019

Il film animato tutto dedicato allo scherzetto dolcetto siamo andati a vederlo in anteprima nazionale nella cinematografica cornice di Cinecittà World dove nell’intero mese di ottobre organizzano tantissimi eventi e uniche attrazioni dedicate alla festa di Halloween.

Monster Family esce nelle sale il 19 ottobre in versione 2D e 3D.

Riprende la sua storia dal libro di Ben Safier “Happy Family” [traduzione italiana “La mia famiglia e altri orrori” edita da Sperling & Kupfer n.d.r.].
Diretto dal regista Holger Tappe è distribuito in Italia dalla Adler Entertainment.
Nel cast dei doppiatori ci sono due nomi famosi, Max Gazzè e Carmen Consoli.

Max Gazzè è venuto di persona all’anteprima a raccontarci della sua esperienza come doppiatore, ci ha detto che è stato meraviglioso essere un mostriciattolo!

La famiglia Wishbone è composta dalla mamma di nome Emma, dalla figlia Fay adolescente irrequieta, il figlio Max piccolo genietto spesso vessato a scuola e il papà Frank costretto a soccombere sotto il suo faticosissimo lavoro in banca.
Se facciamo un passo indietro potrebbe sembrare una qualsiasi famiglia dei nostri giorni, dove ognuno è impegnato con se stesso e non riesce a trovare più il tempo per gli altri componenti della famiglia.

Una mostruosità di vita… tutti così persi nella propria solitudine.

E infatti mostruoso quando andando ad una festa di Halloween i due fratelli iniziano a litigare. La mamma viene aggredita verbalmente, il papà è totalmente indifferente al contesto familiare.

Il Conte Dracula li vede dall’alto del suo castello 2.0 che sorvola i cieli rinchiuso in una astronave futuristica. Libera una strega, Baba Yaga, che viene inviata in missione con il compito di rapire Emma.

Un errore imprevisto, una pasticcio incredibile, l’intero nucleo viene trasformato in mostro!

L’incantesimo è caduto su tutti loro!
La mamma è tramutata in una vampira assetata di sangue, Max in un licantropo spaventosissimo, Fay una mummia che perde brandelli di garza e il papà in un gigantesco Frankenstein.

I personaggi saranno impegnati in una corsa attorno al globo alla ricerca della vecchietta gobbuta, tutto per farsi levare la maledizione che ella gli ha inferto!
Emma dovrà sfuggire alle avances del conte Dracula che vuole prenderla in sposa, ognuno di loro avrà il proprio incubo alle calcagna!

Il nefasto sortilegio ha un antidoto e i nostri eroi lo sapranno scoprire mettendo da parte il loro egotismo.

Affrontando assieme le difficoltà sapranno ritrovarsi, riscoprirsi, farsi valere.

L’amore familiare, il rispetto reciproco, la volontà di aiutarsi e la collaborazione renderanno invincibile ogni membro, dice la mamma ‘coraggio siamo una famiglia … possiamo fare tutto!’.

monster_family

La narrazione ha una componente morale ambiziosa ed educativa.

La storia tocca temi importanti e potenti, la coesione, il mutuo sostegno, il coraggio di esprimere gratitudine e sentimenti, la lotta al bullismo, l’inesorabile evanescenza della bellezza, lo stress che annebbia il quotidiano.

Il film stimola quindi lo spettatore a riflettere con tanti spunti positivi per risvegliare le coscienze di noi genitori, di noi figli. Saremo invitati  a dare una opportunità diversa al destino, a migliorare le relazioni con il prossimo, come dicono nel film a mettere in atto una ristrutturazione spirituale!

Una frase di Emma, mi ha toccato particolarmente, simbolo di forza femminea e materna.

Quando le viene chiesto se preferisce vivere nell’infelicità lei risponde dolcissima… ‘quando sei madre accetti il bello e il brutto…‘, Emma non si rassegnerà, avrà il coraggio di attuare il cambiamento!

monster_family

#Spaventometro 6/7

Non adatto ai bambini al di sotto dei 4 anni, non adatto ai bambini facilmente impressionabili e suggestionabili, non adatto ai bambini ai quali non piace Halloween.

Il tema sebbene in modo giocoso è sempre un po’ horror/spaventoso, non mancano comunque molte battute comiche e scene esilaranti. La strega Baba Yaga è simpaticissima e fa morire dalle risate!!!
In fondo è un film animato per bambini!
Malik però mi ha detto che il cartone non gli è piaciuto tantissimo proprio perché si è un po’ spaventato.

Durata 96 minuti, scorre molto velocemente senza attimi di noia.

Allora piccoli mostriciattoli siete pronti a fare uscire la migliore parte di voi nella notte delle streghe?

® Riproduzione Riservata

Rispondi