Monsters University al cinema la storia di Mike Wazowski

Ultima modifica 25 Ottobre 2022

Da alcune settimane siamo tempestati dalla pubblicità dei trailer di film d’animazione in uscita per i nostri piccoli.

Dal mese di agosto è nelle sale Monsters University, prequel del famoso Monsters & Co. del 2001.

Monster University

La casa di produzione è sempre la Pixar, prima casa cinematografica ad aver sviluppato un lungometraggio interamente realizzato e sviluppato in computer grafica, dal 2006 di proprietà della Walt Disney Company.

Il film racconta la storia di Mike Wazowski.

Fin dalle elementari Mike  veniva deriso perché come mostro non faceva paura. Mike è un mostro verde con un occhio solo che vuole diventare Spaventatore e dopo la visita scolastica alla fabbrica Monsters & Co. decide che farà di tutto per realizzare il suo sogno.

Il primo traguardo importante è frequentare la Monsters University, la MU, da dove escono i migliori spaventatori.
Si iscrive alla Facoltà di Spavento e lì conosce Randall, un rettile viola con otto zampe che sarà inizialmente il suo compagno di stanza al Campus.
Mike a scuola conosce anche James P. Sullivan, detto Sulley, un mostro muscoloso azzurro con i pallini viola. Alla prima lezione del corso base del Prof. Knight si presenta agli studenti la Prof. Tritamarmo, rettore dell’università e detentrice del record di spavento.

Il rettore informa le matricole che a fine semestre dovranno sostenere un esame e solo i migliori andranno avanti.

Mike si mette a studiare sodo e rifiuta di partecipare alle feste delle confraternite, come la ROR.

La competizione tra Mike e Sulley è alle stelle: Mike, grazie allo studio guadagna punti, mentre Sulley è così indisciplinato da perdere la stima dei suoi amici della ROR, nonostante il suo talento naturale.

I battibecchi vanno avanti fino al giorno dell’esame dove i due rompono il contenitore d’energia commemorativo del record del rettore Tritamarmo e vengono cacciati.

Mike non vuole abbandonare il sogno e allora si iscrive alle Spaventiadi e strappa la promessa al rettore: se vincerà verrà riammesso alla facoltà.

Anche Sulley vede nelle gare di spavento l’unica strada per rientrare all’università.

Entrano a far parte della confraternita degli Oozma Kappa (OK). Anche se le premesse non sono delle migliori, gli OK riescono ad andare avanti ed arrivano in finale proprio contro i ROR. Sulley è convinto che Mike, pur essendo bravo non lì farà vincere e decide di manomettere il manichino della stanza, in modo che sobbalzi al minimo rumore.
La OK vince, ma Mike  scopre il trucco e rimane dal suo amico Sulley. Mike decide di attraversare la porta che si trova nel laboratorio dell’università e di mettersi alla prova nel mondo degli umani. E’ in pericolo. Sulley accorre in suo soccorso e l’unione dell’ingegno di Mike e del talento di Sulley riporta tutti e due nel mondo dei mostri, sani e salvi.

Il rettore Tritamarmo li caccia dall’università ma si congratula per il risultato della loro collaborazione.

Insieme possono fare molta strada e quello è l’inizio di una grande amicizia.

Rispondi