Nasce il villaggio della felicità

0
410

Ultima modifica 11 Novembre 2015

villaggobuthan3

In Bhutan tra poche settimane iniziera’ la costruzione del primo “villaggio della felicità“.

Il complesso, che sara’ situato in un’area di 46 acri nella parte centrale del Paese asiatico, e’ stato progettato dal Centro Gnh (Gross national happiness), una Ong che si occupa di studiare e realizzare iniziative per proteggere e sostenere la Fil, felicita’ interna del paese, con l’aiuto di architetti locali ed internazionali.

L’obiettivo e’ quello di creare edifici dall’aspetto tradizionale, ma ad alta efficienza energetica e tecnologicamente avanzati, per dare la possibilità ai giovani di coniugare passato e modernità senza dover migrare nella capitale, Thimphu.

villaggiobuthan

Secondo Tho Ha Vinh, direttore del Centro, questa soluzione rispecchia l’insegnamento buddhista della via di mezzo, consentendo agli abitanti di non vivere di solo ascetismo, ma nemmeno nel consumismo sfrenato e permettendo loro di sanare quelle che ha definito tre fratture: con la natura, con gli altri e con se stessi.

Qui – ha spiegato Tho Ha Vinh – le persone riceveranno una formazione alternativa che non si basa su diplomi ma su abilità di vita, competenze emotive, abilità sociali; cercando di aiutare le persone a diventare esseri umani buoni e sviluppare un tipo di creatività che li aiuterà a trovare che cosa vogliono veramente fare nella vita, cioè, credo, la chiave del vero successo”.

villaggiobuthan2

Tho ha avvertito che  il principale pericolo è costituito dal “tipo di crescita insensata e di modernizzazione che ha avuto luogo nella maggior parte dell’Asia e potrebbe avvenire anche qui. Molti paesi asiatici hanno avuto una crescita economica fenomenale, ma con un costo elevato in termini di ambiente, in termini di tessuto sociale, in termini di culture e valori”.

Love & Happiness.

Paola Lovera

Rispondi