Nati con la cultura. Per accedere ai musei con bimbi fino al primo anno di età

0
251

La Bellezza fa bene alla Salute.

È noto fin dalle origini dell’uomo, dagli albori della scienza medica.
Un beneficio che parte fin dai primi passi e abbraccia tutta la vita, la quarta età.
Inizia dai primi 1000 giorni, i più fecondi per la produzione delle sinapsi, i collegamenti che danno valore al patrimonio neuronale, cerebrale.Nati con la cultura.

Su basi scientifiche, venti anni fa, è approdato in Italia il progetto “Nati per Leggere” che, attraverso la rete delle biblioteche, promuove la lettura in famiglia, ad alta voce, come raccomandazione per una buona crescita già nel periodo perinatale.
Le biblioteche sono state le prime realtà a trasformarsi, nel cuore della grande crisi, in piazze del sapere e della relazione.
Negli ultimi cinque anni anche altre istituzioni culturali, come i musei, hanno accelerato nuovi processi di accoglienza volti ad ampliare il proprio pubblico.

Va in questa direzione il progetto “Nati con la Cultura”, ideato dalla Fondazione Medicina a Misura di Donna all’ospedale S. Anna di Torino – il più grande per l’ostetricia in Europa, con oltre 7000 parti da genitori provenienti da 90 Paesi.

Un invito rivolto ai musei a rispondere alle famiglie con bambini in età prescolare, attrezzandosi nella logistica, nelle competenze e nei servizi, come reale patrimonio per il supporto genitoriale.

Oggi, grazie alla collaborazione attivata con il network Abbonamento Musei, solo in Piemonte ben 40 realtà sono diventate Family and kids Friendly.

Con il Passaporto culturale, consegnato dai medici all’atto delle dimissioni ospedaliere al S. Anna, all’Anagrafe centrale alla registrazione della nascita o scaricabile via internet, le famiglie con bimbi in marsupio o carrozzina possono accedere gratuitamente nel primo anno e passeggiare tra le opere, in sale curate, giardini, allattare, scattare immagini memorabili.

Ricordi per tutta la vita.

Il Passaporto culturale è attivo nella città di Brescia, a Cuneo e si sta espandendo in Italia, cambiando la Cultura che entra a pieno titolo nei tavoli di concertazione per la prima infanzia.

Un museo accessibile per una famiglia con neonati diventa più sensibile per tutti, universale, dal punto di vista economico.

Una istituzione “commovente” avrebbe detto Pier Paolo Pasolini, in grado di coinvolgere.
A dicembre verrà raggiunto il primo tetto dei 50.000 passaporti consegnati. 50.000 cittadini culturali.

La redazione del magazine. Nato nel maggio 2013, da marzo 2015, testata registrata al tribunale di Milano. Mamme di idee rigorosamente diverse commentano le notizie dell'Italia e del mondo, non solo mammesche.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here